Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zona industriale piena di buche in attesa dei lavori programmati

 

BRINDISI - Nel vasto programma di manutenzioni stradali, illuminazione pubblica e interventi sui beni monumentali del valore complessivo di 2,7 milioni di euro, illustrato il 30 novembre scorso dall'amministrazione comunale di Brindisi, ci sono anche 100mila euro per la manutenzione straordinaria della rete stradale nella zona industriale. L'appalto era in fase di assegnazione, fu spiegato. 

Le strade della zona industriale di Brindisi - ma anche di molte altre aree di insediamenti produttivi - presentano un problema particolare: la maggior parte del traffico è costituito da mezzi pesanti carichi e scarichi, con un impatto di migliaia di tonnellate al giorno sul manto bituminoso. Ciò è inevitabile, ma parimenti va considerato nella progettazione degli interventi un lavoro ad hoc, che non può paragonarsi a quello effettuato sulla viabilità ordinaria di un centro urbano.

Buche nella zona industriale di Brindisi (2)-2-2

Ecco perchè si è sempre, dopo periodi di tempo non lunghi dall'esecuzione degli interventi, al punto di partenza. Se ne lamentano le imprese, per gli effetti delle buche sulle auto ma anche sui furgoni e sui mezzi pesanti. Il danno al manto stradale viene poi esteso dalle precipitazioni meteoriche, che sgretolano l'asfalto e gli strati sottostanti. Basteranno 100mila euro a metterci - è il caso di dire - una pezza? E quando cominceranno i lavori?

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento