Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Code interminabili in città: "Ogni mattina un incubo andare a lavoro"

 

Raggiungere il centro dai rioni Casale e Paradiso è un’impresa che mette a dura prova i nervi degli automobilisti. Da giorni, negli orari di punta, via Benedetto Brin, via Ciciriello e via Amerigo Vespucci sono percorse da interminabili serpentoni di auto che procedono a passo di lumaca. Situaziona analoga si registra anche sulla complanare che collega Bozzano a Santa Chiara, fino alla rotatoria della strada statale 7 (il cosiddetto incrocio della morte) e da lì verso via Appia e la strada dei Pittachi.

Le file si estendono per chilometri lungo le direttrici nevralgiche della viabilità cittadina. I disagi vanno avanti da quando sono iniziati i lavori di rifacimento del manto stradale sulla tangenziale che connette la superstrada per Lecce alla strada statale per Bari. L’ingorgo inizia sulla superstrada, a ridosso dell’area di cantiere, e si prolunga senza soluzione di continuità fino al centro abitato.

Ambulanza bloccata nel traffico al Casale

Nei momenti più critici, la circolazione si blocca. E’ capitato più volte, come documentato da foto e video postati su Facebook dai cittadini, di vedere aumbulanze in sirena intrappolate nel traffico, senza la possibilità di aprirsi un varco. Tali disagi si sono verificati all’imbocco di via Appia, a poche centinaia di metri dall’ospedale Perrino, dove il via vai di mezzi di soccorso è incessante, e al rione Casale, all’altezza della rotonda fra via Benedetto Brin e via Amalfi, nei pressi dell’Itt Giorgi.

Qui, in particolare, la situazione si fa insostenibile fra le 8 e le 9 del mattino, quando il traffico dei lavoratori diretti verso il centro si sovrappone a quello di pullman carichi di studenti, dando vita a ingorghi che arrivano fino a via Napoli. Proprio in questa zona BrindisiReport ha raccolto il malumore di uno dei tanti residenti del rione Casale che ogni mattina resta inbottigliato nel traffico, impiegando tempi biblici per raggiungere il luogo di lavoro. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento