Sempre più giovani si rivolgono alla Caritas di Brindisi: il dramma dei nuovi poveri

Videointervista a don Piero De Mita, responsabile della Caritas di Brindisi, la cui mensa prepara ogni giorno quasi 250 pasti per persone che vivono in stato di indigenza, grazie al supporto di centinaia di volontari

Le buste cariche di viveri per le famiglie indigenti, nella cucina della Caritas di Brindisi

BRINDISI – Anche Brindisi deve fare i conti con un fenomeno che ormai da anni sta emergendo in tutta la sua drammaticità a livello nazionale: i nuovi poveri sono i giovani d’età compresa fra i 15 e i 24 anni. Sono sempre di più i ragazzi, fra cui tanti minorenni, che ogni giorno chiedono aiuto alle parrocchie. Spesso non lo fanno direttamente loro. Sono i genitori, in particolare le mamme, a rivolgersi alle comunità parrocchiali per trovare un lavoro ai figli. Non si va alla ricerca di chissà quale impiego. In molti si accontenterebbero anche di lavare le scale o di prestare assistenza agli anziani, racimolando quanto basta per arrivare alla fine del mese. E’ la Caritas diocesana di Brindisi-Ostuni ad avere il polso della situazione.

LA VIDEO INTERVISTA A DON PIERO DE MITA

La redazione di BrindisiReport ha incontrato il direttore dell’ente benefico, don Piero D