Martedì, 16 Luglio 2024
Animali

Come si evolveranno gli animali nel futuro?

Cosa accadrebbe sulla Terra se l’uomo si estinguesse? Dougal Dixon ce lo spiega nel libro After Man.

Gli esseri umani sono unici sulla Terra. Per quanto ne sappiamo, siamo l'unica specie vivente a sviluppare un'intelligenza superiore, indossare abiti, cucinare il cibo, inventare smartphone e poi rimanere bloccati quando dimentichiamo le nostre password.

Ma cosa succederebbe se gli esseri umani si estinguessero improvvisamente? Quali altri animali potrebbero evolversi per avere l'intelligenza e le capacità per creare società grandi e complesse come le nostre?

Nel 1981 fu pubblicato un libro straordinario: After Man: A Zoology of the Future, di Dougal Dixon. La premessa del libro è semplice: prendi la Terra oggi, rimuovi gli umani e lascia che l'evoluzione faccia il suo corso per 50 milioni di anni. Quali nuovi animali si evolvono?

Dixon, ha prodotto un libro incredibilmente dettagliato e ponderato, in cui i principi della teoria evolutiva e dell'ecologia sono rigorosamente applicati.

A 20 anni dalla morte della pecora Dolly perché non è stato ancora clonato l’uomo?

After Man: il libro di Dougal Dixon

After Man esplora una Terra futura immaginata, ambientata a 50 milioni di anni dal presente, ipotizzando quali nuovi animali potrebbero evolversi. In questo scenario, l’ecologia e la teoria evolutiva vengono applicate per creare nuove creature.

Il libro è ambientato nel Cenozoico, che Dixon chiama il "Postomico". In questo periodo il mondo è totalmente differente da come lo conosciamo: Europa e Africa si sono fuse, chiudendo il Mar Mediterraneo; l'Asia e il Nord America si sono scontrati e hanno chiuso lo stretto di Bering. Il Sud America si è separato dall'America Centrale, mentre l'Australia si è scontrata con l'Asia meridionale, sollevando una catena montuosa oltre le montagne dell'Estremo Oriente che è diventata la catena più estesa e più alta del mondo, più grande persino dell'Himalaya.

Addirittura, parti dell'Africa orientale si sono separate per formare una nuova isola chiamata Lemuria.

Nel libro sono descritte e illustrate oltre cento future specie animali. I gruppi principali includono i "rabbucks", discendenti di conigli che riempiono le nicchie ecologiche di cervi, zebre, giraffe e antilopi; "gigantelopi", discendenti di antilopi che comprendono ciò che prima erano elefanti, giraffe, alci, buoi muschiati, rinoceronti e altri grandi erbivori; "vortici" e "porpini", discendenti di pinguini evoluti per riempire la nicchia acquatica dei cetacei; e i ratti predatori.

Ci sono anche creature più bizzarre come i "raboons", i "night stalker", un gigantesco pipistrello predatore dal naso a foglia, il "saltatore del deserto", un gigantesco dipodide simile a un canguro, ma anche un discendente dello scoiattolo grigio orientale che ha sviluppato una forma simile a un verme e grandi incisivi.

Dougal Dixon ha studiato geologia all'Università di St Andrews, e ha scritto altri due libri simili di biologia speculativa. Nel 1988 fu pubblicato The New Dinosaurs: An Alternative Evolution, che esplorava un mondo in cui l'estinzione di massa della fine del Cretaceo non aveva spazzato via i dinosauri; e Man after Man: An Anthropology of the Future, uscito nel 1990, dove ha ipotizzato l'evoluzione della nostra specie nei prossimi cinque milioni di anni.

Per conoscere meglio la teoria di Dixon, ti invitiamo a guardare questo video:

Articolo originale su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come si evolveranno gli animali nel futuro?
BrindisiReport è in caricamento