menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvioni Iran, partito da Brindisi un carico di beni e attrezzature di primo soccorso

Inviate 40 tende, coperte, gommoni, taniche per l’acqua e generatori di elettricità, kit per l’igiene personale e medicinali 

BRINDISI – In risposta all’emergenza umanitaria provocata da alluvioni nelle aree meridionali e nord-orientali dell’Iran che hanno distrutto buona parte del territorio e causato diverse vittime, la Cooperazione Italiana ha disposto un volo umanitario per sostenerne le attività di assistenza alla popolazione colpita da tale emergenza.

volo umanitario alluvione iran3-2

Un volo umanitario finanziato dalla Cooperazione Italiana é partito oggi, martedì 16 aprile, dalla base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi diretto verso la capitale Teheran con un carico di beni e attrezzature di primo soccorso, per un totale di 40 tonnellate, tra cui tende, coperte, gommoni, taniche per l’acqua e generatori di elettricità, kit per l’igiene personale e medicinali per la cura di circa 11mila persone.

volo umanitario alluvione iran-2

Le operazioni di carico del Boeing 747, condotte dal personale di Unhrd con il supporto del Distaccamento aeroportuale di Brindisi dell’Aeronautica Militare, si sono svolte nel pomeriggio di lunedì 15 aprile. A prendere in consegna i beni umanitari ci saranno gli operatori della Mezzaluna Rossa Iraniana che si occuperanno della loro successiva distribuzione.

volo umanitario alluvione iran2-2

Gestita dal World Food Programme (Wfp) e parte di una rete di sei basi di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite, Unhrd Brindisi invia aiuti umanitari di primo soccorso ovunque nel mondo per conto della comunità umanitaria.?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento