rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità Cellino San Marco

Cellino San Marco, l’Amministrazione aderisce alla rottamazione cartelle esattoriali

"Questo passo non rappresenta una fonte di perdita per le casse comunali, sicuramente potrà dare una mano alle famiglie interessate da questi provvedimenti"

CELLINO SAN MARCO - L’Amministrazione comunale di Cellino San Marco aderisce alla rottamazione delle cartelle esattoriali sotto i mille euro. Con l’approvazione della legge di bilancio, giovedì mattina in Senato, è stata confermata la “rottamazione” delle cartelle, in sostanza una “pace fiscale” su sanzioni e interessi di vecchie tasse e multe fino a mille euro accertate tra il 2000 e il 2015 e mai pagate. Il governo ha di fatto reso facoltativo per i comuni aderire alla rottamazione, tra gli enti comunali che hanno aderito c'è anche Cellino San Marco. 

"Questo passo non rappresenta una fonte di perdita per le casse comunali, sicuramente potrà dare una mano alle famiglie interessate da questi provvedimenti. In questo modo si può far “rientrare in carreggiata” tante famiglie, tante imprese, soprattutto quelle più piccole, maggiormente in sofferenza". Si legge in una nota inviata agli organi di informazione. 

L’assessore al bilancio e ai tributi Giada Occhibianco commenta: “È una misura che darà respiro alle famiglie già messe duramente alla prova dalla pandemia, dal caro bollette e dalla crisi dovuta al conflitto in Ucraina”. Il vicesindaco Marina Del Foro dichiara: “La lotta alla grande evasione fiscale resta uno degli obiettivi di questa amministrazione comunale. Non si tratta quindi di un condono, ma di una “tregua fiscale” che serve ad aiutare chi ha accumulato debiti inferiori a 1000 euro con la pubblica amministrazione. Recuperare imposte e multe inevase ha un costo e mandare in riscossione cartelle intestate ad aziende fallite da anni o a persone decedute o trasferitesi all’estero o irreperibili per un qualsiasi motivo e che risalgono ad anni addietro, significa stressare ulteriormente la già ingolfatissima macchina burocratica. Per non parlare del fatto che i costi di gestione e le spese di riscossione delle pratiche, in caso di importi modesti, possono arrivare a superare la cifra che si intende recuperare.” 

“Dopo una riunione di maggioranza abbiamo deliberato all'unanimità di aderire alle misure previste dalla Legge di Bilancio del Governo Nazionale che vanno ad alleggerire i debiti dei cittadini. Un atto agevolativo che abbiamo sostenuto con convinzione e che dimostra, ancora una volta, quanto questa amministrazione sia vicina alle reali esigenze dei nostri concittadini. Sarà nostra premura informare i cittadini interessati dalla presente conciliazione circa le modalità e le misure che adotterà l'amministrazione comunale", spiega, invece, il sindaco Marco Marra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellino San Marco, l’Amministrazione aderisce alla rottamazione cartelle esattoriali

BrindisiReport è in caricamento