rotate-mobile
Attualità San Pietro Vernotico

Angela Dima, l'amore per la pittura e una sua opera in mostra a Barcellona

Per la seconda volta consecutiva, una delle sue opere è esposta nel Museo europeo d’arte moderna di Barcellona, accanto a quella di 106 altri artisti di tutto il mondo

SAN PIETRO VERNOTICO - Trentacinque anni e forse pittrice da prima che nascesse, dell’amore per l’Arte ne ha fatto un lavoro e oggi, e per la seconda volta consecutiva, una delle sue opere è esposta nel Museo europeo d’arte moderna di Barcellona, accanto a quella di 106 altri artisti di tutto il mondo. Angela Dima, giovane artista di San Pietro Vernotico, leccese d'adozione, continua a collezionare successi e soddisfazioni. Con matite e pennelli racconta scene di vita quotidiana, ferma le espressioni umane su tela e le trasforma in opere immortali. Quella selezionata dal Museo europeo d’arte moderna si intitola "Good morning Gordon" - people from NY” e mostra il volto di un uomo. Una persona conosciuta nel 2017 a New York, quando frequentava la scuola di disegno dal vero “The Art Students League of NY”. Gordon era un suo compagno di studi, con cui ogni mattina scambiava il saluto prima di entrare in aula “good morning Angela”, rispondeva, con fare gentile. Quel volto dagli occhi buoni ha colpito l’artista sampietrana che gli chiese di posare per lei. E oggi quello stesso volto la rappresenta a Barcellona. Sarà in mostra fino al 17 marzo prossimo. 

angela dima3-2

Tutti i suoi dipinti hanno una storia. “La pittura è assoluta libertà, ma è la stessa a cui sono legata” si legge nella biografia del suo sito internet. E chi la conosce sa che la pittura le scorre nelle vene. Dopo il Liceo Artistico (2001-2006) e l’ Accademia di Belle Arti di Lecce ha approfondito gli studi a livello internazionale: dal 2014 al 2017 ha studiano in Spagna presso i laboratori di pittura del pittore spagnolo Eloy Morales. Dal 2016 al 2017 a New York presso la scuola di disegno dal vero “The Art Students League of NY”. 

A maggio del 2017 è arrivata tra i 20 finalisti al concorso d’arte “Premio Trofeo Città di Lecce”. A settembre del 2017 ha conquistato il podio tra gli artisti premiati al concorso d’arte “Premio Trofeo Città di Lecce”.Ha partecipato a diverse le collettive, rassegne ed eventi pubblici dove ha anche conseguito premi e riconoscimenti. Nel 2004 e 2006, ancora minorenne, è stata prima classificata per due edizioni consecutive al concorso “Fior di Barocco” a Lecce. Nel 2014 Vincitrice del premio speciale presso il concorso “SaturArte-Concorso Nazionale d’Arte Contemporanea” a Genova; nel 2019 prima classificata al concorso di pittura “Trofeo Città di Lecce”. 

angela dima2-2

Svolge una profonda e personalissima ricerca che spazia tra varie tematiche ed espressioni artistiche, si definisce un’amante del “realismo-fotorealismo pittorico”, come già detto per le sue opere si ispira soprattutto a ritratti, volti sconosciuti, sguardi interessanti, particolari di scene di vita.

“Mi piace la figura umana, mettere su tela scene di vita quotidiana. Tutto quello che accade intorno a me inevitabilmente diventa pittura - racconta la Dima a BrindisiReport - non amo stravolgere la realtà, quello che mi colpisce lo riporto su tela mantenendolo autentico, mi piace fare emozionare e creare opere di impatto che siano di 20 centimetri o di due metri”. 

E quella esposta a Barcellona è proprio una “20*20 cm”. Un quadretto che racchiude arte, storia ed emozioni e che racconta di come le passioni possono portare lontano.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angela Dima, l'amore per la pittura e una sua opera in mostra a Barcellona

BrindisiReport è in caricamento