Attualità

Anniversario fondazione Arma carabinieri: gli encomi ai militari in servizio nel Brindisino

Istituita il 13 luglio 1814 dal Re Vittorio Emanuele I, ma convenzionalmente celebrata il 5 giugno in occasione della rievocazione della concessione della prima medaglia d'oro alla Bandiera di Guerra

BRINDISI - Nell’ambito della cerimonia di commemorazione del 209esimo anniversario della fondazione dell’Arma dei carabinieri, istituita il 13 luglio 1814 dal Re Vittorio Emanuele I, ma convenzionalmente celebrata il 5 giugno in occasione della rievocazione della concessione della prima medaglia d'oro alla Bandiera di Guerra, il comandante della Legione carabinieri Puglia ha conferito ricompense ai militari del comando provinciale di Brindisi che si sono particolarmente distinti in attività di servizio.

Encomi ed elogio

Encomio semplice al luogotenente Antonino Beninati, al maresciallo Capo Fausto Luigi Falconieri e al brigadiere capo qualifica speciale Vincenzo Baldassarre “Comandante e addetti a stazione distaccata operante in territorio particolarmente sensibile sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, evidenziando spiccate qualità professionali, non comune intuito investigativo e alto senso del dovere, conducevano complessa attività investigativa nei confronti di pericolosa organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti. le indagini, oltre a consentire di trarre in arresto, durante le sue fasi, quattro persone in flagranza di reato e sottoporre a sequestro ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti e di armi, si concludevano con l’esecuzione di sette misure cautelari personali”. Provincia di Brindisi, febbraio 2020 – novembre 2021.

La consegna degli encomi

Encomio semplice al tenente Alberto Bruno, al maresciallo capo Antonio Mazzotta, al maresciallo Nicola Calò, al brigadiere Mario Spina e all’appuntato scelto Angelo Suma, “Comandante e addetti a nucleo operativo e radiomobile di compagnia distaccata operante in territorio particolarmente sensibile sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, evidenziando spiccate qualità professionali, non comune intuito investigativo e alto senso del dovere, conducevano complessa attività investigativa nei confronti di sodalizio criminale dedito al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. le indagini, che consentivano di trarre in arresto, durante le sue fasi, sette persone in flagranza di reato e di sottoporre a sequestro 50 chilogrammi di droga ed un’arma clandestina, si concludevano con l’esecuzione di 11 ordinanze di custodia cautelare in carcere”. Provincia brindisi, agosto 2019 – gennaio 2022.

La video intervista al colonnello Acquaro

Encomio semplice all’appuntato scelto qualifica speciale Maurizio Pasulo, all’appuntato scelto qualifica speciale Francesco Massimo Petracca, e all’appuntato scelto Luca Roma, “Addetti ad aliquota di primo intervento, avuta notizia che un uomo, in stato di alterazione psichica, armato di coltello aveva tentato di introdursi nell’abitazione di un vicino di casa, partecipavano all’intervento che consentiva, dopo estenuante e prolungata attività di trattativa, di bloccarlo, disarmarlo e di farlo sottoporre a trattamento sanitario obbligatorio, scongiurando più gravi conseguenze.”. San Pietro Vernotico, 24 gennaio 2022.

Encomio semplice al luogotenente carica speciale Vincendo Corianò, al maresciallo maggiore Paride Imbriani e all’appuntato scelto Davide Raho “Comandante e addetti a stazione distaccata operante in territorio particolarmente sensibile sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, evidenziando spiccate qualità professionali, non comune intuito investigativo e alto senso del dovere, conducevano complessa attività investigativa nei confronti di sodalizio criminale dedito al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. l’operazione si concludeva con l’esecuzione di 10 provvedimenti restrittivi ed il sequestro di sostanze stupefacenti, armi da sparo e munizioni” Provincia di brindisi, giugno 2020 – 26 aprile 2022.

Encomio semplice al maresciallo maggiore Nicola Leo, al brigadiere capo qualifica speciale Giampiero Pellegrino e al brigadiere Mino Nisi “Addetti a nucleo operativo e radiomobile di compagnia urbana operante in territorio particolarmente sensibile sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, evidenziando spiccate qualità professionali, non comune intuito investigativo e alto senso del dovere, fornivano determinante contributo a complessa attività investigativa nei confronti di un’associazione mafiosa affiliata alla pericolosa organizzazione criminale operante in salento denominata sacra corona unita, dedita alle estorsioni a danni di imprenditori, commercianti e liberi professionisti, nonché alla commissione di rapine e furti. l’operazione di concludeva con l’esecuzione di 10 provvedimenti restrittivi” Brindisi e provincia, febbraio 2018 – giugno 2022.

Encomio semplice al capitano Alessandro Genovese “Comandante di nucleo operativo e radiomobile di compagnia capoluogo in territorio ad alto indice di criminalità organizzata, evidenziando spiccata professionalità, esemplare abnegazione ed elevato intuito investigativo, coordinava le fasi decisive di articolata indagine nei confronti di un sodalizio criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina in quartiere periferico dell’area sud del capoluogo. L’operazione, conclusasi con l’esecuzione di 31 misure cautelari ed il deferimento in stato di libertà di 26 indagati, esaltava il prestigio e l’immagine dell’istituzione”. Provincia di Catanzaro e Reggio Calabria, gennaio 2020 – 7 agosto 2020.

Encomio semplice al maresciallo capo Antonio Tanzi “Addetto a stazione distaccata impegnata in territorio ad alto indice di criminalità organizzata, evidenziando spiccata professionalità, non comune senso del dovere ed elevato intuito investigativo, forniva determinante contributo ad articolata e prolungata indagine che consentiva di disvelare l’esistenza e l’operatività di un’organizzazione criminale transnazionale dedita all’adescamento e alla circonvenzione di persone anziane e vulnerabili, indotte, mediante collaudate tecniche di raggiro, ad elargire cospicue e continue somme di denaro in favore del sodalizio. L’operazione, conclusasi con l’esecuzione di 16 misure cautelare restrittive e la cattura di 7 latitanti in ambito Schengen, esaltava il prestigio e l’immagine dell’istituzione”. Provincia di Reggio Calabria, territorio nazione ed estero, aprile 2018 - 19 maggio 2022.

Elogio al brigadiere Antonio Dinoi “Addetto alla squadra del nucleo carabinieri di polizia militare del regional command – west della Kosovo force, nell’ambito dell’operazione Joint enterprise, nel complesso contesto del teatro operativo balcanico, ha assolto il proprio incarico con spiccata iniziativa, intima convinzione e spirito di sacrificio. Sorretto da capacità professionali complessive di assoluto valore e da un’ottima preparazione, si è prodigato con encomiabile dedizione al servizio, disimpegnandosi egregiamente nei diuturni e delicati compiti affidatigli. Prezioso e determinante è stato il suo contributo fornito nell’espletamento dei numerosi e delicati compiti di polizia militare”. Belo Polije – Peje (Kossovo), 16 dicembre 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anniversario fondazione Arma carabinieri: gli encomi ai militari in servizio nel Brindisino
BrindisiReport è in caricamento