Attualità San Vito dei Normanni

Anziani e bambini del progetto d'accoglienza insieme per la Festa dei nonni

A San Vito dei Normanni l'evento organizzato in collaborazione tra la Polis società cooperativa sociale, soggetto gestore della struttura Casa Serena, e Consozio Hera

SAN VITO DEI NORMANNI - A partire dalle 15,30 di domani, venerdi’ 8 ottobre, presso gli spazi esterni della Casa Serena di San Vito dei Normanni, nel rispetto della normativa anti covid, in occasione del mese della festa dei nonni, si svolgerà l’evento organizzato in collaborazione tra la Polis società cooperativa sociale, soggetto gestore della struttura per anziani, e Consozio Hera, società cooperativa sociale, soggetto gestore del progetto Sai di San Vito dei Normanni che accoglie nuclei familiari migranti bisognosi d'aiuto. Parteciperanno all'evento: il sindaco del Comune di San Vito dei Normanni, Silvana Errico, l'assessore Alessandra Pennella, i dirigenti dei servizi sociali.

“Come responsabile della Casa Serena sono particolarmente entusiasta di questo evento che vedrà protagonisti i nostri anziani e i bambini del progetto di accoglienza. Oltre a rappresentare un ottimo esempio, nonché risultato di integrazione e rete territoriale, questa giornata sarà un modo per festeggiare i nonni che rappresentano un grande patrimonio per i piccoli, ma anche un modo per dare ai bambini lontani dalle loro origini un pezzo di famiglia in più". Queste le dichiarazioni di Corrado Tarantino, accompagnate da quelle di Salvatore Mangiaracina, responsabile del progetto Sai: "Poter organizzare insieme all'Amministrazione comunale di San Vito dei Normanni e gli amici di Polis questo momento di incontro e di festa è stato per noi motivo di grande soddisfazione. I bambini dei nuclei familiari beneficiari del nostro progetto e i nonni della Casa Serena, incontrandosi, aggiungono qualcosa di importante al loro cammino verso il diritto alla felicità, lecita e giusta aspirazione di ciascuno di noi. Questi eventi confermano la nostra convinzione che incontrarsi e fare rete territorialmente è la strada vincente per ogni comunità e per ogni organizzazione".

E’ ormai ampiamente documentato che mettere insieme anziani e bambini giova a entrambe le generazioni, diventa una ricchezza per tutti. Proprio alla luce di questo beneficio reciproco si è pensato di preparare quest'incontro: anziani e bambini fioriscono insieme. E come simbolo di questa fioritura gli ospiti della Casa Serena e i bambini del progetto Sai, in conclusione dell’appuntamento, pianteranno, nel giardino della struttura, un alberello d’ulivo, sinonimo di unione e speranza, come ponte tra due generazioni e due culture.

 “E’ un’occasione straordinaria di incontro tra due bellissime realtà attive sul nostro territorio – ha dichiarato il sindaco Silvana Errico - che rappresenta un momento di scambio, di crescita e di amore reciproco e che segna l’inizio di una proficua e benefica collaborazione. E la messa a dimora dell’albero di ulivo ne è il segno emblematico”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani e bambini del progetto d'accoglienza insieme per la Festa dei nonni

BrindisiReport è in caricamento