Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità

Teorema: giovedì l’apertura dei centri di raccolta rifiuti differenziati

Uno è situato al rione Paradiso, l’altro nel quartiere Sant’Elia. I cittadini potranno andare a conferire i materiali con i propri mezzi 

BRINDISI - Un mese e mezzo dopo l’insediamento, la ditta Teorema avvia i centri comunali di raccolta rifiuti differenziati. L’inaugurazione è prevista alle ore 11 di domani (giovedì 16 novembre). Un centro si trova in via della Torretta, al rione Paradiso, accanto campo sportivo. L’altro è ubicato sulla strada per Sant’Angelo, al rione Sant’Elia, nei pressi della palestra della Ginnastica La Rosa. 

“I centri comunali di raccolta differenziata dei rifiuti - si legge in una nota del Comune di Brindisi - sono stati realizzati con l’obiettivo di implementare, sul territorio del comune di Brindisi, gli interventi finalizzati all’abbattimento della produzione di rifiuti da avviare a trattamento/smaltimento finale”.
Gli Ecocentri saranno destinati a utenze domestiche. Lo smistamento dei rifiuti sarà opportunamente gestito attraverso appositi pannelli informativi, previa operazione di riconoscimento dell’utente mediante sistemi tradizionali o informatizzati.

Centro raccolta rione Paradiso

I centri comunali per la raccolta differenziata dei rifiuti sono strutture multifunzionali per la raccolta dei rifiuti e le strutture saranno, altresì, finalizzate a garantire un migliore decoro urbano ed a rappresentare un innovativo centro informativo-divulgativo sui temi della differenziazione dei rifiuti.

Centro raccolta Sant'Elia

Presso i centri l’utente, di sua iniziativa e con i propri mezzi, conferisce i seguenti materiali: frazione rifiuto umido; residui di prodotti e relativi contenitori etichettati T/F; batterie d’auto esauste; oli e grassi vegetali o animali esausti; oli minerali esausti; lampade alogene, a scarica, lampada a fluorescenza e tubi catodici; residui di prodotti e contenitori di fitofarmaci ed anticrittogamici; cartucce esauste di toner per fotocopiatrici e stampanti; pile e medicinali, componenti elettronici.
E poi ancora: rottami ferrosi; carta e cartoni; rottami di vetro, lattine e contenitori in banda stagnata; sfalci d’erba, ramaglie e scarto verde in generale; piccole quantità di inerti; piccole quantità di cartongesso; piccole quantità di guaina bituminosa; stracci e tessuti in genere; contenitori in plastica e plastiche varie;; rifiuti ingombranti; assimilati: altri come individuati con provvedimenti dell’appaltante.

Inoltre, presso i centri l’utente potrà ritirare i kit per la raccolta differenziata (sacchetti e biopattumelle) e operare la sostituzione dei contenitori danneggiati o oggetto di furto. I centri comunali saranno tra le altre dotate di un’apposita area destinata a centro automatizzato del riuso luogo di riferimento per la cittadinanza ove poter conferire oggetti destinati al riutilizzo da parte di altri Utenti, evitando abbandoni e promuovendo comportamenti ambientamene virtuosi 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teorema: giovedì l’apertura dei centri di raccolta rifiuti differenziati
BrindisiReport è in caricamento