menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biblioteca: "A quattro anni dall'incendio, aule studio ancora inagibili"

Ora Tocca a Noi chiede alla Regione "Un impegno concreto e definitivo per provvedere alla ristrutturazione del terzo e quarto piano"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del movimento Ora Tocca a Noi, sulla situazione della biblioteca provinciale di Brindisi.

Il 23 novembre 2016 un principio di incendio provocato da un cortocircuito elettrico determinava la chiusura della Biblioteca Provinciale di Viale Commenda, in mancanza delle condizioni di agibilità e sicurezza certificate dai Vigili del Fuoco. Il sito della Biblioteca Provinciale ha rappresentato per diverse generazioni un punto di riferimento di socialità, cultura ed aggregazione, un luogo di incontro e condivisione per gli studenti e le studentesse della città, a cui erano garantiti servizi bibliotecari di qualità ed efficienza: dall’accesso all’immenso patrimonio di volumi disponibili fino alle numerose postazioni per lo studio.

In seguito ad accordo siglato il 18 ottobre 2017, dopo il passaggio dei servizi bibliotecari in capo alla Regione, anche la competenza della struttura è stata concessa in comodato d’uso per 10 anni dalla Provincia alla Regione, compresa la responsabilità, la custodia ed ogni spesa di manutenzione straordinaria. Il 21 novembre 2018, a distanza di due anni dalla chiusura, sono stati affidati dalla Provincia i lavori di ristrutturazione della biblioteca, nell’ambito del progetto “community library”, bando regionale finanziato con risorse europee. Il progetto “#MediaportodiBrindisi – Biblioteca di Comunità – Mediateca – Cinelabkids – Hub della creatività” coinvolge il locale autonomo situato al piano terra sulla destra del cortile interno, già inaugurato e destinato ad attività per bambini, ed i locali del piano terra, primo e secondo piano della struttura principale della biblioteca provinciale. Lavori in via di ultimazione e che ci auguriamo possano essere completati quanto prima.

Nulla è previsto per il terzo e il quarto piano ovvero – e chi ha frequentato la biblioteca lo sa bene - le zone che ospitavano le aule studio e che necessitano di essere messe in sicurezza per essere nuovamente fruite dall’utenza. Chiediamo pertanto alla Regione Puglia, in particolare all’assessore alla cultura Loredana Capone e al Presidente Michele Emiliano un impegno concreto e definitivo per provvedere alla ristrutturazione del terzo e quarto piano della struttura e alla riapertura completa della nuova biblioteca provinciale.

Un intervento necessario per restituire alla città di Brindisi un presidio culturale storico e fondamentale, in linea con la sensibilità e gli ingenti interventi economici promossi recentemente dalla Regione Puglia a Foggia e nel leccese su interventi di recupero e implementazione dei poli bibliotecari. Chiediamo che la stessa attenzione sia destinata a Brindisi, che da troppi anni paga l’assenza della Biblioteca Provinciale, realtà che grazie all’impegno della politica, delle istituzioni, dei cittadini, degli studenti e delle associazioni, deve tornare a rappresentare un punto di riferimento per tutto il territorio e per la comunità brindisina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Inseguimento e schianto contro una casa: fermati due uomini

  • Incidenti stradali

    Con la moto contro un auto, 17enne muore dopo una settimana in coma

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento