rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Covid: l'omaggio a medici e infermieri di un giovane artista Brindisino

Domenico Coluccello, fresco di laurea presso l'accademia delle Belle Arti di Lecce, donerà all'ospedale Perrino il quadro "Salus": un inno alla speranza in piena pandemia

BRINDISI – Una donna che indossa un camice bianco sostiene un gambo di un fiore. Il suo volto, coperto fino al naso da una mascherina chirurgica, è sorridente, fiducioso. E’ un "inno" alla speranza e un omaggio alla strenua lotta contro il Covid sostenuta da medici, infermieri e operatori sanitari il quadro che l’artista brindisino Domenico Coluccello donerà all’ospedale Perrino di Brindisi. Il titolo dell’opera è “Salus” (salute). Si tratta di un olio su tela (100x70 centimetri) realizzato a sugello della laurea di primo livello conseguita con il voto di 110/110 presso l’Accademia di Belle arti di Lecce.

Domenico, prossimo ai 30 anni, è riuscito a conciliare gli studi con il lavoro di montatore aeronautico presso lo stabilimento Aero Aero di Brindisi. “In un mese – spiega a BrindisiReport – ho realizzato tre quadri. La passione per l’arte mi accompagna da sempre, ma ho iniziato a dipingere seriamente quattro anni fa, con l’ingresso in Accademia”. Domenico spiega che “Salus” verrà consegnato all’ospedale non appena i colori si asciugheranno. L’opera è concepita in maniera tale da poter essere esposta in un reparto o in altri ambienti. “Saranno loro – afferma l’artista – a trovare l’ubicazione più consona”. 

Il tema centrale è la pandemia da Covid 19. La tela possiede una bivalenza nei quattro elementi principali presenti nel ritratto. Il fiore, simbolo di dono, speranza, fugacità e fragilità della vita, ma che può anche “presentare l’atteggiamento egoista dell’uomo – si legge nella relazione artistica di diploma - che, pur di godere privatamente della bellezza del fiore, lo asporta dal suo ambiente condannandolo all’appassimento. Quello stesso egoismo che ci induce nell’abusare della medicina, la quale, da fonte di speranza rischia di divenire una lenta condanna del genere umano e di chi, come quel fiore, è incapace di difendersi o prendere iniziative”. 

Domenico Coluccello (Salus)-2

La luce: “E’ un’allegoria alle iconografie religiose della madonna o delle sante (accentuata dalla forma della capigliatura simile ad un velo), con l’intento di richiamare nell’osservatore un sentimento di fede e speranza di salvezza. Quella stessa fede e speranza che, come per la religione, oggi poniamo anche nei confronti della medicina. Tuttavia come il sentimento di fede in Dio è accompagnato dalla paura nei confronti della sua ira, allo stesso modo quel binomio di fede e paura viene suscitato dalla ricerca scientifica”. 

I dispositivi di protezione individuale: “Elementi essenziali della composizione, ma non simboleggiano nient’altro se non una funzione preventiva, e quindi, non soggetta a dubbi complottistici o opinioni personali valide a metterne in dubbio l’utilità. La loro presenza ha lo scopo di simboleggiare la singolarità del fatto storico recentemente accaduto, accompagnato dalla funzione di propaganda mediatica, invitando lo spettatore ad adottare determinati comportamenti, emulando la professionalità di chi ha combattuto in prima linea in questa lotta, ossia ‘medici ed infermieri’”.   Oltre a “Salus”, Coluccello ha realizzato altri due oli su tela (“Il Fornaio” e “Autoritratto nel blé”) nel percorso di avvicinamento al diploma accademico. “Non mi sono ancora fatto un’idea – spiega Domenico – del tipo di arte alla quale mi dedicherò in futuro. L’intento è quello di fare l’arte figurativa, in particolare la pittura ad olio. Ma seguirò le indicazioni di Picasso, che sconsigliava di limitarsi a una sola tecnica o a un solo stile”. 

Oltre a “Salus”, Coluccello ha realizzato altri due oli su tela (“Il Fornaio” e “Autoritratto nel blé”) nel percorso di avvicinamento al diploma accademico. “Non mi sono ancora fatto un’idea – spiega Domenico – del tipo di arte alla quale mi dedicherò in futuro. L’intento è quello di fare l’arte figurativa, in particolare la pittura ad olio. Ma seguirò le indicazioni di Picasso, che sconsigliava di limitarsi a una sola tecnica o a un solo stile”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: l'omaggio a medici e infermieri di un giovane artista Brindisino

BrindisiReport è in caricamento