Operatori sanitari: la Asl risponde al flash mob della Cgil

Il direttore generale Giuseppe Pasqualone annuncia che incontrerà i sindacati per eventuali stabilizzazioni dei precari

BRINDISI - “Apprezziamo l’iniziativa della Cgil Funzione pubblica di Brindisi che ha lanciato un flash mob virtuale a sostegno dei lavoratori della Sanità. Condividiamo le parole del segretario provinciale della Cgil Fp, Pancrazio Tedesco, che ha voluto diffondere un messaggio volto a sottolineare l’impegno e la professionalità degli operatori sanitari”.

Il flash mob virtuale degli operatori sanitari

ha risposto così il direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, al flash mob promosso dal sindacato. “Conosciamo bene – aggiunge - le difficoltà che hanno dovuto affrontare i lavoratori impegnati in questa fase e non soltanto nei reparti Covid. Le loro paure, i sacrifici, la necessità di reinventare un ruolo di fronte all’emergenza del coronavirus. La direzione generale è accanto a tutti questi operatori, nel segno dell’unione e del rispetto, che sono i temi al centro dell’iniziativa”.

“Il flash mob – continua Pasqualone – propone, inoltre, la delicata questione del personale precario. Nei prossimi giorni incontrerò i rappresentanti delle organizzazioni sindacali per valutare con loro le possibilità di eventuali stabilizzazioni”. La Cgil chiede la proroga dei contratti in scadenza degli operatori socio sanitari, come avvenuto in altre Asl pugliesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento