menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rigettato il ricorso, riprendono i lavori della stazione marittima

L'appello era stato presentato dall’impresa Cogesap. I lavori sono stati aggiudicati dall’ente alla ditta Ayroldi srl

BRINDISI - Con sentenza numero 1310 del 15 febbraio 2021 il Consiglio di Stato (sezione V), confermando la pronuncia di primo grado del Tar Bari numero 1117/2020, ha respinto l’appello dell’impresa Cogesap proposto avverso l’affidamento della “progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di riqualificazione della stazione marittima lato mare, nonché dei prospetti e coperture degli uffici prospicienti piazza Vittorio Emanuele II nel porto di Brindisi”, aggiudicato dall’ente alla ditta Ayroldi srl.

La sentenza, recependo appieno le tesi difensive dell’autorità di sistema portuale difesa dal dipartimento legale interno diretto dall’avvocato Fulvio Mezzina, conferma la legittimità delle determinazioni della stazione appaltante, che aveva escluso dalla gara la ricorrente per carenza dei requisiti soggettivi in ragione di una pregressa vicenda di risoluzione contrattuale, ritenuta dall’amministrazione tale da incidere sui requisiti di affidabilità.

La pronuncia, ampiamente motivata, consente di proseguire nella esecuzione dei lavori di riqualificazione della stazione marittima, edificio soggetto a vincolo di tutela e che ha una rilevante valenza urbanistica per la sua collocazione nel centro cittadino, oltre ad ospitare diversi uffici di amministrazioni pubbliche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento