Sabato, 12 Giugno 2021
Attualità

Autorità di sistema portuale: nel bilancio di previsione interventi per il porto

Prevede in bilancio somme destinate ad implementare l'accoglienza ed efficientare i controlli di security e doganali

BRINDISI - L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale ha stanziato nel Bilancio di previsione 2021 le somme necessarie per acquisire le aree di proprietà del Consorzio Asi e il terminal privato, nel porto di Costa morena a Brindisi. Inoltre, è stato avviato l'iter procedurale per l'aggiornamento progettuale del "Terminal le Vele". 

Attraverso queste azioni, l'Ente portuale intende rinforzare in maniera significativa l'accoglienza di passeggeri e mezzi in arrivo nel porto di Brindisi ed efficientare i controlli di security e doganali, sia per i passeggeri Schengen che extra-Schengen.

Per quanto riguarda le aree, si tratta degli spazi già utilizzati come parcheggio dei mezzi pesanti in attesa di imbarco, immediatamente fuori dal varco portuale di "Costa morena traghetti", di proprietà, in maggior parte, del Consorzio ASI e in parte minore del Comune di Brindisi; spazi, peraltro, già inclusi nel Piano Regolatore Portuale del 1975 con la destinazione "aree di sosta e parcheggio." 

Una volta acquisite le aree, l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale intende infrastrutturarle e organizzarle perché possano essere fruibili e sicure per tutti i passeggeri, i mezzi e i mezzi pesanti in attesa di imbarco dal porto di Brindisi. 

Proprio per concludere l'iter, l'Ente portuale ha recentemente invitato il Consorzio Asi e il Comune di Brindisi alla definizione di un protocollo d'intesa propedeutico alla formalizzazione degli atti di acquisto programmati. Una riunione operativa si terrà il prossimo 12 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autorità di sistema portuale: nel bilancio di previsione interventi per il porto

BrindisiReport è in caricamento