Brindisi, iniziato il censimento: "Attenzione alle persone non autorizzate"

I rilevatori incaricati dal Comune di Brindisi sono muniti di apposito tesserino di riconoscimento e usano un tablet

BRINDISI - A ottobre 2019 è partita la seconda rilevazione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. Il Comune di Brindisi è fra quelli coinvolti nelle edizioni annuali del Censimento permanente (dal 2018 fino al 2021) che si svolgono nel quarto trimestre di ciascun anno.

Il disegno di rilevazione si articola in due differenti indagini campionarie, areale e da lista, denominate rispettivamente A e L. La Rilevazione Areale (A) è un’indagine in cui vengono intervistate tutte le famiglie che sono presenti all’interno delle aree di rilevazione campionate con l’utilizzo della sola tecnica Computer Assisted Personal Interviewing (Capi): pertanto le famiglie vengono intervistate da un rilevatore munito di dispositivo mobile che si reca presso la loro abitazione.

Per la rilevazione da Lista (L) l’unità finale di campionamento è costituita dalle famiglie estratte dal Registro Base degli Individui (Rbi). L’acquisizione dei dati si basa sull’utilizzo di una pluralità di canali per la compilazione del questionario elettronico (restituzione multi-canale: on line, presso il Centro Comunale di Rilevazione, con intervista telefonica, intervista faccia a faccia con il rilevatore).

Si rammenta che i rilevatori incaricati dal Comune di Brindisi per lo svolgimento del Censimento permanente della popolazione sono muniti di apposito tesserino di riconoscimento, operano mediante un tablet e al termine dell’inserimento dei dati rilasciano apposita ricevuta di avvenuta compilazione del questionario. La loro attività si limita esclusivamente all’acquisizione dei dati occorrenti alla compilazione del questionario e non sono autorizzati a compiere altri tipi di operazioni presso le famiglie inserite nel campione.

Si invita, pertanto, a prestare massima attenzione ad eventuali persone non autorizzate che dovessero presentarsi come rilevatori Istat al solo scopo di accedere fraudolentemente presso le abitazioni dei cittadini, specie quelli appartenenti alle fasce più sensibili (anziani, disabili, persone sole, ecc.).

In caso di dubbio o di situazioni ritenute sospette, si pregano i cittadini interessati di contattare senza indugio l’Ufficio Comunale di Censimento che provvederà a fornire le informazioni utili a verificare eventuali illeciti utilizzi della qualifica di rilevatore statistico Istat.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Per ogni ulteriore informazione rivolgersi a: Ufficio Statistica; Ufficio Comunale di Censimento Tel. 0831229625 – 0831229645 – 0831229408

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

Torna su
BrindisiReport è in caricamento