Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Dal giudice di pace a rischio d'inciampo, con tanto di cartelli

Manutenzioni carenti all'esterno e nel giardino degli uffici giudiziari: dove le erbe infestanti crescono indisturbate

BRINDISI – “Pericolo di inciampo”: cartelli con richiamo a prestare massima attenzione a dove si mettono i piedi, sono stati sistemato al cancello d’ingresso della sede del giudice di pace di Brindisi, in via Ugo Foscolo e anche accanto all’accesso degli uffici. Un invito ad aprire gli occhi, rivolto a chi - per lavoro e per necessità -  deve entrare. E rischia la caduta.

Giudice di pace cartello pericolo di inciampo-2Secondo alcuni quei cartelli avrebbero in realtà un significato ulteriore: “Mettere al riparo il Comune di Brindisi da eventuali azioni legali con richiesta di risarcimento danni, diretta conseguenza di cadute”. Anche perché non sono affatto poche le sentenze di condanna a carico dell’amministrazione cittadina, firmate dal giudice di pace, in accoglimento dei ricorsi presentati dagli avvocati in nome e per conto di pedoni che inciampano e sono costretti a fare ricorso alle cure dei medici.

C’è chi ha denunciato, distorsioni, fratture e persino danni di una certa entità permanenti, certificato medico alla mano. Danni da caduta, appunto, dal centro ai quartieri di periferia, a causa del manto stradale disconnesso e di buche. Scenario identico a quello che si presenta in via Ugo Foscolo e nello spiazzo antistante l’ingresso del giudice di pace.

Giudice di pace cartello pericolo di inciampo (3)-2

“Qui c’è anche il problema del verde che non viene curato: ci sono erbacce che arrivano all’altezza dei cancelli”, lamenta chi è della zona. “Una zona dimenticata da tutti, eppure sede del giudice di pace”. Anche questo un paradosso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal giudice di pace a rischio d'inciampo, con tanto di cartelli

BrindisiReport è in caricamento