Attualità

Banda larga, 11 Comuni Brindisini ancora senza convenzione

L'onorevole Valentina Palmisano (M5S) invita e sollecita le amministrazioni a procedere alla convenzione con Infratel

BRINDISI - "Undici comuni della provincia di Brindisi non hanno ancora sottoscritto la convenzione con Infratel per la banda ultralarga: è necessario per le amministrazioni non perdere questa opportunità». Così in una nota l’onorevole Valentina Palmisano (Movimento Cinque Stelle) invita e sollecita i sindaci ad attivarsi nel completare una procedura quanto mai necessaria, anche in questo complicato momento storico, dove la digitalizzazione si sta dimostrando un valido supporto su più fronti.

Brindisi, Carovigno, Ceglie Messapica, Cellino San Marco, Cisternino, Latiano, Mesagne, Oria, Ostuni, San Vito dei Normanni, Torchiarolo: questi i comuni della provincia di Brindisi che devono ancora definire e firmare la convenzione con Infratel per avviare i lavori per la banda ultralarga per quei segmenti (strade, civici, quartieri, aree, frazioni, intero territorio comunale) in area bianca (a fallimento di mercato, cioè dove i singoli operatori telefonici non hanno interesse a investire e mettere la fibra).

"Si tratta di un’occasione davvero importante, dal punto di vista infrastrutturale –spiega la Palmisano- in grado di rendere sempre più competitive anche le singole imprese del territorio. L’emergenza Covid-19 ha mostrato tutta l’importanza di una copertura di rete fondamentale per le aziende, ma anche nelle attività quotidiane e nei servizi offerti ai cittadini. Processi di modernizzazione che potranno essere raggiunti solo se in maniera sinergica pubblico e privato riusciranno a sfruttare ogni occasione concreta di sviluppo, come in questo caso può essere quella presente nella convenzione con Infratel". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda larga, 11 Comuni Brindisini ancora senza convenzione

BrindisiReport è in caricamento