Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità

Gestione gratuita dei campi di calcetto: ecco il bando

La cooperativa Eridano dà in concessione l'impianto situato all'interno dell'istituto Margiotta, nei pressi della litoranea

BRINDISI – Da anni versano in stato di degrado e abbandono. Adesso si fa un tentativo di riportarli in vita, restituendoli alla comunità. La cooperativa sociale Eridano lancia un bando per l’utilizzo in concessione gratuita dei campi di calcetto situati all’interno dell’istituto Margiotta, complesso immobiliare situato in via Betlemme, 6, a poche centinaia di metri dalla litoranea nord di Brindisi. 

L’iniziativa è stata presentata nel corso di una conferenza stampa che si è svolta oggi pomeriggio (lunedì 29 aprile) presso il comune di Brindisi, in presenza del sindaco, Riccardo Rossi, dell’assessore comunale allo Sport, Oreste Pinto, del responsabile di Eridano, Francesco Parisi, e del parroco della basilica cattedrale, don Mimmo Roma, in rappresentanza della Curia di Brindisi. 

La finalità del bando è quello di “valorizzare al massimo da un punto di vista sportivo e sociale i campi”. La concessione avrà durata di cinque anni, rinnovabili di un ulteriore lustro. Il soggetto che si aggiudicherà il bando dovrà sostenere “le spese di gestione e di manutenzione ordinaria e straordinaria (limitatamente all’impiantistica sportiva), tutte, nessuna esclusa, (consumi di energia elettrica, acqua)”. 

Chi potrà partecipare

La procedura è riservata alle “Aps, associazioni e società sportive che abbiano sede legale in Brindisi e la cui età media del consiglio direttivo non sia superiore ai 30 anni o gruppi informali di giovani, con obbligo di successiva costituzione in una delle forme giuridiche di cui sopra, sempre con età media non superiore ai 30 anni”. 

Gli obiettivi

L’impianto dovrà essere funzionante per almeno quattro giorni alla settimana, per 16 ore settimanali complessive. Il concessionario dovrà raggiungere i seguenti obiettivi: assicurare la fruizione dell’impianto per un adeguato numero di ore giornaliere; ospitare frequentemente iniziative aperte ai giovani del territorio promosse dagli stessi; garantire la massima trasparenza rispetto alle modalità di accesso e fruizione dell’impianto. Inoltre deve mettere l’impianto “a disposizione anche per attività non a pagamento, deve cercare forme di collaborazione con enti e istituzioni e aumentare l'impatto sociale attraverso iniziative specificamente rivolte a segmenti fragili della popolazione”. 

Tutto questo per “costruire le condizioni per scoprire, alimentare e sviluppare un modello di gestione innovativo dell’impiantistica sportiva, migliorandone l’impatto sociale ed occupazionale”. 

Le proposte dovranno pervenire alla Eridano onlus entro e non oltre le ore 13 del 31 maggio. 

Il bando: bando_calcetto-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione gratuita dei campi di calcetto: ecco il bando

BrindisiReport è in caricamento