"Bella Ciao" da balconi e finestre per il 25 aprile: cittadini invitati

La sezione “Antonio Ayroldi” di Ostuni, in collaborazione con i ragazzi dell’Uds, ha lanciato l’iniziativa “Isole di salvezza”

OSTUNI - «Ogni giorno, la storia di un popolo pone problemi nuovi ed ogni giorno ha una liberazione da compiere. Quello che conta è che il cammino segua una linea di chiarezza e di forza morale, una linea di spirito sinceramente democratico, quello che non c’è ancora e si fa strada adagio. Spetta ai giovani intendere e seguire sempre e soltanto le soluzioni democratiche. Portando un passo avanti sulla strada della libertà e della giustizia, esse sono quelle che il popolo può intendere, che sorgono dal basso. Questa è forse ancora la strada della Liberazione. La sua storia è così importante perché educa a queste scelte». Così scriveva Ferruccio Parri, a vent’anni dal 25 aprile 1945; così appare necessario riscrivere oggi, a settantacinque anni da quella data che ha segnato la sconfitta del nazifascismo in Italia e la conclusione del periodo più buio della storia del nostro Paese.

Percorrere la strada della Liberazione significa dare all'Italia ciò di cui, oggi più che mai, ha bisogno: speranza, unità, radici che sappiano offrire la forza e la tenacia per poter scorgere un orizzonte nuovo. Quest’anno quella strada non potrà essere percorsa fisicamente, i cortei delle partigiane e dei partigiani non potranno sfilare per le nostre città con le bandiere della loro preziosa memoria. Ma l’Anpi non si ferma e, con iniziative nazionali e locali, chiama il Paese intero a celebrare il 25 aprile come una risorsa di rinascita.

A livello nazionale l’Anpi ha organizzato un flashmob invitando tutti, alle ore 15, ad esporre dalle finestre e dai balconi il tricolore e ad intonare Bella Ciao.

La sezione “Antonio Ayroldi” di Ostuni, in collaborazione con i ragazzi dell’Uds, ha lanciato l’iniziativa “Isole di salvezza”. L’idea è quella di raccogliere in un video ricordi, immagini e testimonianze, inviate all’indirizzo anpi.ostuni@libero.it, per poi diffonderlo sui canali social, affinché le parole dell'antifascismo e della Resistenza possano aiutare ad affrontare quel senso di paura e straniamento con cui s’intrecciano le nostre giornate. Sarà un modo per riscoprirsi comunità e per riflettere sui valori che della nostra comunità sono il fondamento irrinunciabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento