Mercoledì, 19 Maggio 2021
Attualità Centro Storico / Piazza Francesco Crispi

Bottiglie, cocci e schegge di vetro: bivacco e degrado in piazza Crispi

I giardinetti meta di persone dedite ad assunzione di alcool e sostanze stupefacenti, a pochi passi dalla stazione

BRINDISI – Bottiglie di vetro sparse fra basole e aiuole. Bottiglie che tracimano dai cestini gettacarte. Cocci e schegge di vetri disseminati per terra.

Questi gli inconfondibili segni delle intere giornate di bivacco trascorse presso i giardinetti di piazza Crispi. Come già rimarcato in un altro articolo, la zona, compresa fra la stazione ferroviaria e la caserma del comando provinciale dei carabinieri di Brindisi, è meta di persone dedite all’assunzione all’assunzione di alcool (in particolare di birra) e forse anche di sostanze stupefacenti, come dimostrato dall’arresto di un cittadino originario del Gambia che intorno a mezzogiorno di ieri è stato sorpreso dai carabinieri con una pietra di cocaina nascosta in una busta di carta.

Ma ci sono anche gruppi di brindisini che stazionano dalla mattina alla sera fra gli alberi di piazza Crispi. I residenti di via Bastioni e delle vie limitrofe in passato, tramite una raccolta firme, avevano chiesto un aumento dei controlli per sottrarre l’area al degrado. Tale richiesta si rinnova anche in questi giorni. E’ necessario restituire decoro, infatti, a quella che è la porta di ingresso della città. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottiglie, cocci e schegge di vetro: bivacco e degrado in piazza Crispi

BrindisiReport è in caricamento