rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità Ostuni

Bomba carta durante partita: la versione dell'Asd Ostuni e la risposta del Novoli Calcio

Domenica 12 marzo durante la gara Ostuni-Novoli, valevole per la 22esima giornata del girone B di Eccellenza, è stata lanciata una bomba carta in campo, due giocatori sono finiti in ospedale

OSTUNI - La Società Asd Ostuni 1945 in una nota inviata agli organi di informazione, dopo il silenzio stampa, intende fare chiarezza su quanto accaduto durante la seconda frazione di gioco della gara Ostuni – Novoli disputata al “Nino Laveneziana” di Ostuni nella giornata di domenica 12 marzo, valevole per la valevole per la 22esima giornata del girone B di Eccellenza, dove è stata lanciata una bomba carta in campo, la cui esplosione ha stordito due giocatori del Novoli che sono finiti in ospedale.

"Al quinto minuto del secondo tempo l’Ostuni si porta sul momentaneo 2-0 grazie alla rete siglata da Pendinelli. Pochi minuti dopo i festeggiamenti del gol nel settore occupato dagli ultras locali esplode un petardo. Successivamente tutti i giocatori presenti nella panchina ospite si catapultano per terra, tranne i dirigenti e l’assistente dell’arbitro che sin dall’inizio hanno dimostrato di star bene. Il direttore di gara sin da subito ha insistito nel far ripartire la gara invitando i tesserati del Novoli a riprendere posizione in panchina dopo aver constatato che i fatti avvenuti non fossero così gravi come riportato dagli ospiti all’inizio".

"Un dirigente della compagine ospite, presente in panchina, non ha esitato alcun minuto per allertare il 118, nonostante nel nostro impianto ci fossero già i sanitari. Il direttore di gara non era a conoscenza della chiamata pervenuta al 118 dal dirigente del Novoli Calcio e non ha mai minimamente espresso alcuna preoccupazione circa l’accaduto.  L’Asd Ostuni 1945 inoltre con il presente comunicato tiene a precisare che per la gara casalinga disputata il 12/03/2023 ha avuto a disposizione servizio steward, tre auto della Polizia di Stato con circa dieci unità e due della stazione dei Carabinieri con quattro unità. Un vero e proprio lusso della sicurezza in confronto a tante altre realtà in cui siamo stati ospitati nella corrente stagione sportiva".

"Il silenzio stampa indetto nella giornata di ieri 12/03/2023 pertanto viene momentaneamente sospeso affinché la nostra società possa difendersi nella maniera più categorica dai vili attacchi mediatici ricevuti da sostenitori di altre squadre e da fantomatici comunicati stampa dove si riporta il falso". 

La replica 

Il Novoli Calcio ha replicato attraverso un post pubblicato sulla pagina Facebook della società. "Ci è stato da più parti richiesto di commentare il comunicato stampa dell'Ostuni Calcio. Per aggiungere cosa? Che tre giorni prima della gara la stessa società, sul suo profilo Facebook, aveva dichiarato che "nessun atto violento o discriminatorio contro gli atleti avversari sarebbe stato tollerato?" Perchè? Se lo aspettavano? Per questo c'erano tante forze dell'ordine? E perchè oggi, invece di condannare fermamente quanto accaduto, lo minimizzano? Con quale dignità e faccia tosta, addirittura, si tenta di farci passare per mistificatori? Cosa ci dovremmo rimproverare? Di esserci preoccupati solo ed esclusivamente, oltre che tempestivamente, della salute dei nostri ragazzi mentre un dirigente avversario si preoccupava solo di riprendere la gara perché l'Ostuni era in vantaggio? O forse dovremmo scusarci per aver subito un atto del genere, che rimbomba e fa male a tutto il movimento sportivo e dilettantistico pugliese? Ma in che mondo viviamo? Forse è meglio tacere, perché quello che è accaduto fa già abbastanza schifo senza che siano necessari ulteriori stucchevoli quanto patetici commenti".

"La nostra associazione sportiva - conferma il presidente Murra - seppur turbata e fortemente provata da quanto accaduto ieri sul terreno di gioco di Ostuni, ha deciso di non presentare reclamo avverso l'omologazione del risultato. Non abbiamo presentato preannuncio di reclamo, ieri al termine della gara, e non lo faremo oggi. Siamo uomini di sport ed accettiamo il verdetto del campo, come valore del nostro progetto sociale e sportivo. Siamo parte lesa, ma non abbiamo nessuna intenzione di strumentalizzare o speculare su quanto accaduto. Crediamo nella giustizia e siamo certi che farà il suo corso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba carta durante partita: la versione dell'Asd Ostuni e la risposta del Novoli Calcio

BrindisiReport è in caricamento