Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Sport e periferie: finanziamenti per 5 Comuni del Brindisino

Il bando del governo era finalizzato al potenziamento dell'attività sportiva agonistica nazionale in aree svantaggiate e zone periferiche urbane con l'obiettivo di rimuovere gli squilibri economico sociali e incrementare la sicurezza urbana

BRINDISI - Sono 5 i Comuni del Brindisino finanziati dal bando del governo "Sport e Periferie" finalizzato al potenziamento dell'attività sportiva agonistica nazionale in aree svantaggiate e zone periferiche urbane con l'obiettivo di rimuovere gli squilibri economico sociali e incrementare la sicurezza urbana. Si tratta di Brindisi, Mesagne, San Michele Salentino, Ostuni e Cellino San Marco. 

Brindisi

In arrivo 700mila euro per il circolo tennis di Brindisi. Un risultato importante che consente al sodalizio brindisino di potenziare la propria offerta in campo sportivo, con conseguenti benefici per tantissimi ragazzi e appassionati di tennis. Escluso, invece, il progetto presentato dal Comune di Brindisi riguardante la pista di atletica leggera al complesso sportivo “Montanile”. Il progetto è pervenuto privo di una parte della documentazione necessaria. Tuttavia, al seguito di una verifica espletata dall’ufficio competente, la documentazione presentata risulta invece completa di tutto ciò che era previsto nel bando. Per questa ragione nella giornata di oggi (martedì 14 settembre) sarà presentato ricorso e richiesta di accesso agli atti al fine di ottenere una revisione della graduatoria.

San Michele Salentino

Sarà finanziato con 600mila euro l’intervento di riqualificazione del campo sportivo comunale, grazie al bando Sport e periferie 2020 la cui graduatoria finale è stata pubblicata ieri (13 settembre). Al finanziamento ministeriale si aggiungerà una quota di cofinanziamento comunale pari a 100mila euro, necessaria per coprire l’intero importo progettuale. L’area oggetto di intervento è inutilizzata da oltre 15 anni e, nel dettaglio, il progetto prevede la realizzazione di una pista di atletica leggera, a 6 corsie, un campo di calcetto a 5 (modificabile per 8), e un campo da tennis, entrambi nel rispetto delle norme Coni. Inoltre, due ampie zone saranno dedicate ai più piccoli e alle famiglie con giochi per il tempo libero. E’ previsto, anche, un nuovo impianto di illuminazione con Led che andrà a sostituire l’esistente per un numero complessivo di 50 proiettori. Una scelta che permetterà un notevole risparmio in termini economici ed energetici. Nonché un impianto solare termico per la produzione di acqua calda per i servizi igienici a servizio dei fruitori e spettatori.

Il Comune di San Michele ha raggiunto il punteggio di 47.93, risultando primo tra i 5 Comuni della provincia di Brindisi finanziati dal medesimo bando. “Questo vuol dire – dichiara il sindaco Giovanni Allegrini – che i tecnici ministeriali, tra migliaia di progetti esaminati, hanno ritenuto valido quello del nostro Comune dove alla base c’è competenza tecnica ma, soprattutto, l’idea di un nuovo spazio pubblico attrezzato in cui poter praticare sport e trascorrere il tempo libero. Abbiamo esaminato le richieste di una popolazione che è mutata nel corso degli anni, le esigenze di diverse associazioni sportive presenti sul territorio che chiedevano spazi adeguati. Ringrazio l’assessora allo sport Angela Martucci e tutta l’amministrazione per questo straordinario risultato”.

L’ amministrazione comunale, quindi, vuole creare un vero e proprio polo aggregativo, in una zona periferica ma non molto lontana dal centro cittadino, con l’obiettivo di contrastare fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale migliorando la qualità degli spazi pubblici. “Sono orgogliosa del risultato ottenuto – spiega l’assessora allo sport, Angela Martucci - perché quella che fino ad oggi è stata una cattedrale nel deserto finalmente tornerà ad essere viva. Nessuno sport è stato escluso, anzi, abbiamo puntato a soddisfare le esigenze di tutti. Ma come avvenuto nei mesi precedenti, siamo pronti a confrontarci. Oggi iniziamo un percorso di sport per tutti. Continuiamo, quindi, sulla strada che porterà nei prossimi mesi alla riqualificazione di un luogo dove verrà salvaguardata la funzionalità sportiva, ricreativa ed inclusiva, dove si potranno praticare sport diversi per rispondere alle esigenze di ogni fascia d’età ma poter, anche, fare una passeggiata e rilassarsi con la famiglia. Lo sport è alleato per l’inclusione sociale, per la partecipazione e l’aggregazione ma è anche un mezzo di educazione e formazione. Con questo finanziamento abbiamo centrato a pieno questo obiettivo”. 

Mauro D'attis (Forza Italia)

"E’ un risultato ottenuto grazie all’impegno ed alla determinazione dei dirigenti del circolo - afferma il parlamentare brindisino di Forza Italia, Mauro D'Attis - a partire dal presidente Argentieri. L’inserimento tra i progetti approvati e finanziati, tra l’altro, testimonia la bontà del lavoro svolto dai tecnici che hanno progettato tale intervento. Nessun intervento esterno, quindi, men che meno della politica (chi afferma il contrario mortifica la professionalità degli stessi tecnici), ma solo frutto delle capacità del circolo di cogliere questa opportunità".

Valentina Palmisano (M5S)

"La fondamentale funzione sociale dello sport, all’interno dei nostri territori, necessita anche di investimenti economici per riqualificare le strutture. L’impegno del governo e delle amministrazioni comunali e delle associazioni sportive in questo caso – afferma la parlamentare brindisina- si è mosso proprio in questa direzione, per garantire aree e spazi moderni per coloro che praticano attività agonistica o amatoriale. Ma non solo: anche la platea di riferimento è destinata ad aumentare attraverso al riqualificazione degli impianti. Ritengo - conclude l’onorevole pentastellata - che attraverso questi finanziamenti si possa avviare un percorso di promozione della “Cultura dello sport” come strumento di inclusione sociale nelle realtà più distanti dai grandi centri o nelle periferie urbane".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e periferie: finanziamenti per 5 Comuni del Brindisino

BrindisiReport è in caricamento