Aipd, 2 mila euro dalla raccolta fondi “Niente ferma un sorriso!”

In occasione della giornata nazionale della persona con la sindrome di Down, celebratasi lo scorso 11 ottobre

BRINDISI - Si è conclusa mercoledì 11 novembre, la raccolta fondi “a distanza” lanciata da Aipd Brindisi in occasione della giornata nazionale della persona con la sindrome di Down, celebratasi lo scorso 11 ottobre. Un mese di tempo per lanciare e diffondere un grande messaggio: “Niente ferma un sorriso! Neanche la mascherina…”. Per l'occasione Aipd Brindisi ha promosso ed incentivato la distribuzione del rinomato "cioccolato solidale" e delle coloratissime pillole con gli ormai famosi effetti benefici: vincere contro il pregiudizio, vedere oltre le apparenze, viaggiare lontano dai luoghi comuni e cantare fuori dal coro.

“Sono questi i messaggi che, attraverso l’aiuto di diversi volontari ed aziende partner, siamo riusciti a diffondere - dice la presidente, Stefania Calcagni - Purtroppo a causa dell'emergenza mondiale che stiamo affrontando non abbiamo organizzato mercatini e per questo motivo ci siamo affidati a chi già da tempo tende la mano alla nostra associazione. In modo particolare vorremo ringraziare: l’istituto alberghiero “Sandro Pertini”, dove gli stessi ragazzi con la sindrome di Down che frequentano l’istituto, con l’aiuto del docente Gianfranco Palmariggi, hanno distribuito il materiale solidale tra il corpo docente, amministrativo e dirigente della scuola, il punto vendita Coffee House, la Guido e Ferrienti Srl ed il ristorante Il Trullo, che hanno messo a disposizione le loro sedi per distribuire al pubblico il materiale, le aziende Lyondelbasell, Enel e Boeing ed il sindacato Cobas,  che hanno promosso la distribuzione dei dolci pensieri tra i loro dipendenti. E grazie anche al nostro amico e volontario Davide Gigliola, che si è occupato personalmente della sensibilizzazione e della distribuzione del cioccolato presso l’ospedale Perrino di Brindisi”.

Ancora una volta la solidarietà si fa sentire forte in Aipd Brindisi. La raccolta fondi ha fruttato un importo di circa 2 mila euro che saranno utilizzati per sostenere le attività dell’associazione in questo particolare momento storico dove, tutto è più difficile, anche una stretta di mano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento