rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Alloggi confiscati: proroga assegnazione a nove famiglie bisognose

La nuova scadenza del comodato gratuito è quella del 31 dicembre 2019. La giunta Rossi ha deciso sulla base delle relazioni dei Servizi sociali

BRINDISI – L’amministrazione comunale di Brindisi ha deliberato di prorogare ulteriormente, sino al 31 dicembre 2019, la concessione di nove unità abitative ad altrettante famiglie in condizioni sociali di bisogno. Si tratta di appartamenti confiscati alla criminalità organizzata, e affidati al Comune di Brindisi dall’Agenzia nazionale dei beni sequestrati alla criminalità.

Uno di questi alloggi confiscati era stato assegnato il 29 marzo del 2017, per 12 mesi, dalla giunta comunale dell’epoca a una famiglia in stato di disagio sulla base di una relazione del Settore servizi sociali. Altri sette appartamenti erano stati assegnati successivamente, in comodato gratuito e con spese a carico degli occupanti, dalla gestione commissariale del Comune nel marzo del 2018.

Lo stesso commissario prefettizio aveva poi assegnato un ulteriore alloggio il 28 settembre del 2018. Nel dicembre 2018 la giunta Rossi, verificato il permanere delle condizioni sociali precarie degli assegnatari provvisori degli alloggi confiscati, decise di prorogare a sua volta la concessione delle unità abitative sino al 31 maggio 2019. E a tale scadenza si è giunti senza, tuttavia, che la situazione delle famiglie in questione sia cambiata.

Pertanto, invitando il Settore servizi sociali a monitorare costantemente la situazione socio-familiare degli assegnatari in comodato gratuito, l’amministrazione comunale ha disposto ancora una proroga delle concessioni stessa sino al 31 dicembre prossimo, quando la situazione sarà rivalutata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi confiscati: proroga assegnazione a nove famiglie bisognose

BrindisiReport è in caricamento