Alluvione in Calabria, la Protezione civile brindisina in soccorso

Tre i volontari di San Pietro Vernotico e Cellino San Marco partiti questa mattina alle 4 ( 22 novembre) con la pompa idrovora

BRINDISI - Sono quattro le squdre della Protezione civile della regione Puglia partite in soccorso della Calabria dove, nelle scorse ore, si è abbattutto un violento nubifragio che ha interessato, maggiormente, la città di Crotone sommersa dall'acqua. Alle 4 di questa mattina ( 22 novembre), allertati dal coordinamento provinciale di Brindisi, e su richiesta del dipartimento provinciale coordinato da Giannicola D'Amico, le locali associazioni di protezione civile di San Pietro Vernotico e Cellino San Marco, sono partiti, immediatamente, in Calabria in soccorso della popolazione.

In particolare, Luigi Panico, volontario di San Pietro Vernotico, ha portato al suo seguito la pompa idrovora con potenza di aspirazione di 6000 litri al minuto. La squadra, composta inoltre da Eva Coluccello e Biagio Marsogliante dell'associazione protezione civile "Un cuore per tutti" di Cellino San Marco, è partita insieme alla colonna mobile di Lecce guidata dal coordinatore Salvatore Bisanti. Al momento sono, quindi, quattro le squadre pugliesi interessate: una da Brindisi, una da Taranto e due da Lecce e non si escludono, nei prossimi giorni, ulteriori partenze data la situazione meteo in peggioramento con allerta rossa su gran parte del versante ionico della Calabria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, alto il numero dei decessi in Puglia: sono 52

Torna su
BrindisiReport è in caricamento