Chioschi in piazzale Lenio Flacco: arriva l’ok definitivo dopo sette anni

Autorizzazioni di Asl e Soprintendenza per sei strutture da 5,80 metri per 2,20 e tre metri di altezza, con servizi igienici. Il progetto iniziale firmato da Roberta Lopalco, attuale assessore di Rossi

Il progetto per i chioschi in piazzale Lenio Flacco

BRINDISI – Sette (lunghi) anni prima di arrivare all’approvazione del progetto definitivo per la realizzazione di sei chioschi in piazzale Lenio Flacco, “paesaggisticamente integrati” nel progetto di riqualificazione del lungomare. La Asl e, prima ancora, la Soprintendenza per le Belle Arti, hanno detto “sì”, rilasciando le autorizzazioni che mancavano.

Paninari largo Sciabiche (4)-2

Il progetto

Il progetto di base porta la firma dell’architetto Roberta Lopalco, attuale componente della Giunta del sindaco Riccardo Rossi, con delega all’Ambiente. La professionista, in considerazione dell’incompatibilità ha rinunciato  il 10 agosto 2018. L’incarico venne affidato il 16 ottobre 2015, ma di chioschi si iniziò a parlare nel 2012, parallelamente al IV stralcio del progetto generale di riqualificazione di viale Regina Margherita.

All’epoca furono indicati come “gazebo” nel verbale della conferenza di servizi del 31 maggio di quell’anno, fu precisato che avrebbero dovuto essere “rispondenti ai requisiti di legge” in materia “igienico-sanitaria”, facendo riferimento alle prescrizioni contenute nelle ordinanze del Ministero della Salute. Ne erano previsti otto più un infopoint.

La storia

Da lì, l’inizio della storia burocratica – tecnicamente non ancora conclusa - per dare un nuovo “look” ai furgoncini dei paninari ai quali la città di Brindisi non ha voluto rinunciare. C’è stata “una intesa interlocuzione” tra gli uffici di Palazzo di città e quelli della Soprintendenza, sino alla decisione di prevedere non già otto strutture, ma sei “per favorire un miglior inserimento dei manufatti”. Due  le “tipologie di chiosco, la prima con destinazione food e l’altra per il temporary shop”. Basti pensare che solo nel 2017, con delibera del commissario, venne deciso di “assegnare in concessione le strutture, dando priorità agli attuali sei titolari di licenza, per i quali era stato concesso il commercio su posteggio per una superficie di sei metri quadrati). Il commissario firmò il 15 settembre 2017 con i poteri del Consiglio comunale e, stando a quel provvedimento, “i titolari” avrebbero dovuto “realizzare i chioschi a loro cura e spese”, fermo restando la rispondenza alle caratteristiche tecniche previste nel progetto di riqualificazione di piazzale Lenio Flacco. Ma il punto interrogativo era legato al “possibile esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande, prevedendo solo la cottura degli alimenti, senza manipolazione degli stessi”.

Paninari largo Sciabiche (3)-2

Gli incontri

Ci sono stati, infatti, una serie di incontri con l’Amministrazione comunale, andati avanti con l’insediamento del sindaco Riccardo Rossi e della Giunta sino ad arrivare a quella del 20 gennaio 2019, durante la quale l’Ente ha accolto le esigenze dei titolari, dando il via libera allo “svolgimento dell’attività precedentemente svolta”. Da qui la necessità di aumentare l’altezza interna dei chioschi con modifica della struttura per realizzare “bagni con ingresso dall’interno, attraverso un antibagno”. E’ stata, invece, bocciata la richiesta di aumento dell’ingombro dei chioschi, per ragioni “tecniche e paesaggistiche”.

L’accordo

Le ultime note della Soprintendenza per le Belle arti e paesaggio risalgono al 4 giugno scorso con successivo rilascio dell’autorizzazione paesaggistica. L’accordo è stato raggiunto con riferimento a una dimensione interna di 5,80 metri per 2,20 metri e tre di altezza, con la previsione della zona per i servizi igienici di un metro e mezzo per uno e 10, mentre per l’area di preparazione (senza manipolazione) e somministrazione all’esterno di alimenti le dimensioni dovranno essere pari a 4 metri e mezzo, per 2,20, con altezza di tre metri.

Quanto a quest’ultima area, i titolari dovranno “realizzare un banco per il trattamento, l’esposizione e la conservazione degli alimenti che potrà prevedere una parte destinata alla cottura con friggitrice, forno, piastra elettrica per cottura diretta di hamburger e salsiccia, forno per riscaldare, lavello, banco frigo e altre attrezzature”. Il pavimento dovrà essere realizzato con “materiale antiscivolo, impermeabile, facilmente lavabile, con uno o più chiusini sifonati verso cui avviare i liquidi”. I chioschi saranno allacciati alle reti di fognatura e di distribuzione dell’acqua potabile e di energia elettrica.

Paninari largo Sciabiche (2)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune

Da Palazzo di città, fanno sapere che adesso “gli elaborati possono considerarsi completi, a livello di progetto esecutivo, per l’esercizio dell’attività food come richiesto nelle riunioni” che si sono svolte nella sede del settore Lavori pubblici. Da ultimo, una precisazione: “L’approvazione del progetto definitivo non costituisce titolo per la realizzazione dei manufatti a cura dei titolari esercenti”. A questo punto non resta che verificare quanto altro tempo sarà necessario per arrivare all’ultima tessera del puzzle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento