Brindisi. La Asl avvia l'accreditamento per i poliambulatori di Mesagne e Francavilla

A Mesagne partono i lavori per hospice, il centro di cure palliative. A Francavilla, invece, saranno attivi circa dieci ambulatori

BRINDISI - È stata firmata ieri dal direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, la richiesta per avviare la procedura di accreditamento per il poliambulatorio del Presidio territoriale di assistenza di Mesagne. Saranno nove gli ambulatori ospitati al primo piano del Pta: endocrinologia, ginecologia, urologia, odontoiatria, otorinolaringoiatria, dermatologia, elettromiografia, ecografia e geriatria. "Sempre a Mesagne – sottolinea Pasqualone - sono partiti i lavori di ristrutturazione della porzione del Pta che accoglierà l’hospice, il centro di cure palliative. Gli interventi riguarderanno anche la zona dell’ex convento delle Suore e il chiostro, che saranno al centro di un’ampia attività di recupero del patrimonio culturale”.

“Lunedì - prosegue il direttore generale - sarà firmata la richiesta per avviare il processo di accreditamento per la nuova sede del Distretto sociosanitario di Francavilla Fontana, nell’ex ospedale civile, con poliambulatorio, consultorio familiare e centro vaccinazioni. In particolare saranno attivi circa dieci ambulatori, dalla cardiologia all’urologia, l’ufficio medicina di base, il settore estero, il cup e l’anagrafe. È prevista anche l’attivazione dell’odontoiatria. Tutte le strutture, naturalmente, garantiranno la massima sicurezza per gli utenti con accessi e percorsi dedicati, dispositivi di protezione e procedure di sanificazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento