Attualità

Brindisi. L'Avis provinciale ringrazia soci e donatori del territorio

In occasione del 14 giugno, giornata mondiale del donatore, il presidente provinciale Egidio Conte ringrazia i 7296 soci Avis

BRINDISI - Sarà l’Italia, quest'anno, ad ospitare il “World Blood Donor Day”, la giornata mondiale del donatore, celebrato dall’Oms ogni anno il 14 giugno. L’assegnazione di tale evento all'Italia è un riconoscimento alla qualità del sistema sangue ed alla generosità dei donatori, che riescono a garantire l’autosufficienza all’Italia sia per gli interventi urgenti, che per migliaia di pazienti che quotidianamente dipendono dalle trasfusioni o dai farmaci plasmaderivati.

"Come Avis provinciale Brindisi - dichiara il presidente Egidio Conte - siamo fieri ed orgogliosi di appartenere a questa grande associazione e contribuire anche noi, in forma anonima, volontaria e non remunerata, a garantire una terapia salvavita a quanti hanno necessità sul nostro territorio. È l’occasione anche per un doveroso e dovuto ringraziamento ai 7296 soci del territorio Brindisino che in questo momento particolare, in cui l’emergenza Sars-CoV-2 sta colpendo il nostro paese, incuranti delle difficoltà e della propria incolumità, non sono rimasti indifferenti di fronte alle necessità di tanti pazienti, garantendo il sangue con il loro atto di profonda generosità". 

"Grazie alla vostra sensibilità - conclude Conte - abbiamo dimostrato, ancora una volta, cosa significa essere volontari e quanto l’impegno di ognuno di noi sia fondamentale per il benessere della collettività.Questa giornata sia per tutti voi il giusto riconoscimento per il vostro impegno, per la vostra costanza e per il vostro amore incondizionato per i valori del volontariato del sangue che è e deve essere un modello per tutti, ma soprattutto per le generazioni future". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi. L'Avis provinciale ringrazia soci e donatori del territorio

BrindisiReport è in caricamento