Contributi sugli affitti, pubblicato il bando: fondi per mezzo milione

Domande entro il 2 dicembre: il Comune contribuisce con 80mila euro, in aggiunta al finanziamento della Regione

BRINDISI – Sfiora quota 500mila euro, il finanziamento complessivo sul quale il Comune di Brindisi potrà contare per coprire le richieste di sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione: il bando per i contributi sugli affitti, anno 2018, è stato pubblicato ieri dall’Amministrazione cittadina. Le domande dovranno essere presentate entro il 2 dicembre.

Il finanziamento

L'ingresso dell'ufficio Casa-3L’Ente contribuisce con 80mila euro, a titolo di fondi propri, che si aggiungono all’importo pari a 187.229,84 euro, assegnati dalla Regione Puglia con delibera lo scorso 4 novembre. L’integrazione della somma con fondi di bilancio, consentirà al Comune di Brindisi di “ottenere ulteriori somme dalla Regione” a titolo di “premialità” che verranno riconosciuti successivamente.

Quando la Regione comunicherà le premialità aggiuntive “si provvederà ad apportare le eventuali modifiche relative ai ricorsi accolti e si provvederà alla elaborazione della graduatoria definitiva comprensiva dell’eventuale importo della premialità e non sarà più possibile apportare modifiche e correzioni”, si legge nel testo del bando.

Ad oggi, il Comune può contare su ulteriori fondi, stando a quanto è stato reso noto nei giorni scorsi da Bari: si tratta di somme “residue relative al fondo per la morosità incolpevole, impegnate e non erogate nel 2016, pari a 144.732,77 euro, nonché 20.832,39 del 2017 e 62.134,04 euro nel 2018, per un totale di 227.699,20. A conti fatti, complessivamente, il finanziamento disponibile è pari a 494.928 euro.

I requisiti di partecipazione

Con delibera, l'Amministrazione cittadina ha stabilito i requisiti di partecipazione al bando: il reddito complessivo del nucleo famigliare conseguito nel 2018 non deve essere superiore a 13.192,92 (pari a due pensioni minime Inps); oppure il reddito di riferimento è quello definito dall’art.3, comma 1 lettera e della L.R.n.10/2014 con le riduzioni previste dalla legge 457/78 art. 21 e successive modificazioni ed integrazioni, non superiore a 15.250.

Al bando possono partecipare i cittadini italiani, così come quelli di uno Stato appartenente all'Unione Europea purché in possesso di attestazione anagrafica di cittadino dell’Unione, o non appartenente all'Unione “purché in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità per l’anno 2018. E’ necessaria la residenza nel Comune di Brindisi.

Quanto al contratto di locazione ad uso abitativo nel corso dell’anno 2018, deve essere regolarmente registrato e deve riferirsi a “un immobile che non rientri nelle categorie catastali A1,A8,A9 e che, per quanto attiene alla superficie utile, non superi 95 metri quadrati, fatta eccezione per gli alloggi occupati da nuclei familiari numerosi (6 persone ed oltre) oppure presenza nel nucleo famigliare di ultrasessantacinquenne o di disabile (con disabilità superiore al 74 per cento) oppure con due figli maggiorenni disoccupati o studenti oppure tre figli minorenni a carico o nucleo famigliare monogenitoriale o separato o divorziato.

 Per nucleo famigliare si intende la “famiglia costituita dai coniugi e dai figli legittimi, naturali, riconosciuti ed adottivi e dagli affiliati con loro conviventi”. Ne fanno parte, inoltre, i “conviventi more-uxorio, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali sino al terzo grado, gli affini sino al secondo grado, purché la convivenza sia stabile e sia dimostrata nelle forme di legge”.

Il valore del canone di locazione corrisposto nel 2018 è quello risultante dal contratto di locazione ad uso esclusivamente abitativo primario al netto degli oneri accessori, stipulato ai sensi dell'ordinamento vigente e regolarmente registrato presso l'Ufficio di Registro. Il contributo sarà corrisposto in percentuale ai mesi di registrazione del contratto per l'anno 2018, anno di riferimento del fondo, le frazioni di mese inferiori ai 15 giorni sono escluse dal calcolo del contributo.

Le domande

Le domande di partecipazione al bando devono essere compilate su appositi moduli disponibili nella sede dell’ufficio Patrimonio del Comune, in Piazza Matteotti 3 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e il giovedì dalle 16 alle 18)  La domanda contiene un questionario – sottoforma di autocertificazione – formulato con riferimento ai requisiti di ammissibilità al concorso e alle condizioni soggettive il cui possesso dà diritto al contributo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • Maxi carico di droga al largo di Brindisi: arrestato uno scafista

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Bomba, svincoli chiusi e percorsi obbligatori: così cambierà la viabilità

Torna su
BrindisiReport è in caricamento