Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

La cabina di trasformazione diventa artistica grazie alla piccola Sofia

"Energia a colori", il progetto lanciato da E-Distribuzione che coinvolge bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni. L'opera è stata realizzata dall'artista Emanuele Gigantelli

BRINDISI - Sono le immagini “dell’albero dai frutti speciali” e “dell’amore tra due innamorati” della piccola Sofia Catucci, di 7 anni, ad aver conquistato i giurati dell’iniziativa “Energia a Colori”, il progetto lanciato da E-Distribuzione che coinvolge bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni chiamati a raffigurare il loro concetto di energia. I disegni più originali vengono poi rappresentati su una vera cabina di trasformazione, abbellendo i quartieri di tante città italiane e contribuendo così a sviluppare l'attività delle cosiddette “Cabine d'autore” che in questi anni ha visto all'opera i più noti street artist.

L’ultima cabina a trasformarsi grazie alla creatività della giovanissima Sofia si trova proprio in via Don Guanella, a Brindisi, nei pressi dell’istituto comprensivo Statale "Cappuccini". L’immaginazione e la fantasia della piccola Sofia sono diventate realtà, grazie all'estro artistico del tarantino Emanuele Gigantelli, classe 2000. L’obiettivo della società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione in Italia, infatti, è proprio quello di contribuire a cambiare il volto di intere aree e quartieri, esaltandone la bellezza e integrando le infrastrutture elettriche esistenti trasformandole, in certi casi, in vere e proprie opere d’arte.

“I valori di vicinanza, sostenibilità e innovazione passano anche attraverso la riqualificazione urbana – ha dichiarato Roberto Ruggiano, responsabile Area Adriatica di E-Distribuzione – l’iniziativa 'Energia a colori' è ulteriore esempio di come le infrastrutture, che già svolgono un ruolo fondamentale per garantire il servizio elettrico, possono diventare anche elementi di pregio estetico integrati sempre di più nel paesaggio”.

Sono centinaia, infatti, le cabine di street art sparse in giro per l’Italia che hanno dato vita ad un’arte che vivacizza e dà nuova energia ai quartieri e agli angoli più grigi delle città, trasformando in un vero e proprio museo a cielo aperto i nostri territori. Gli artisti, le scuole, le amministrazioni locali e le associazioni culturali possono proporre progetti di street art sulle cabine secondarie di E-Distribuzione scrivendo alla casella di posta dedicata: streetart-ED@e-distribuzione.com specificando la provincia di interesse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cabina di trasformazione diventa artistica grazie alla piccola Sofia

BrindisiReport è in caricamento