Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Carbone (Fials), internalizzazione operatori 118: "Noi determinanti"

A seguito dello stato di agitazione proclamato dalla Fials la Asl ha attivato la procedura finalizzata alla internalizzazione del servizio

BRINDISI - Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma di Giuseppe Carbone, segretario generale della Fials, avente ad oggetto l'internalizzazione del personale 118 in servizio presso la Asl di Brindisi.

"Gli operatori del 118 che attualmente operano tramite cooperative nell’ambito dell’emergenza dell’Asl di Brindisi, meritano di essere internalizzati nell’ambito della Sanitaservice come già avvenuto nell’Asl di Foggia". Lo dichiara il segretario generale della Fials, Giuseppe Carbone, informando che a seguito dello stato di agitazione proclamato dalla Fials per l’internalizzazione degli operatori del 118 delle Asl di Brindisi, il direttore generale Pasqualone ha confermato di aver dato disposizione all’amministratore unico della Sanitaservice, Flavio Maria Roseto, per l’attivazione della procedura finalizzata alla internalizzazione del servizio 118.

"Contemporaneamente - prosegue Carbone - la segreteria provinciale Fials ha chiesto un incontro urgente con lo stesso amministratore, affinchè si definisca subito e prima delle elezioni regionali, il processo di internalizzazione di tutti gli operatori del 118 che da anni attendono una regolamentazione del loro rapporto di lavoro, al fine di una valorizzazione dell’impegno profuso manifestato nell’emergenza urgenza ed in particolare durante il periodo pandemico che ci ha travolto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carbone (Fials), internalizzazione operatori 118: "Noi determinanti"

BrindisiReport è in caricamento