menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gestione del servizio Adi e Sad: il Cobas scende in piazza

Il sit in è previsto per domani, martedì 1 dicembre a partire dalle ore 8,30 in piazza Santa Teresa

BRINDISI - Un sit in davanti alla prefettura al fine di ottenere un incontro per la vicenda del servizio Adi. E' quanto sta organizzato il sindacato Cobas di Brindisi per domani, martedì 1 dicembre a partire dalle ore 8,30 in piazza Santa Teresa, affinchè le parti possano discutere il passaggio della gestione del servizio Adi dai Comuni dell’ambito (che comprende Brindisi e San Vito dei Normanni) alla Asl che, da tempo, si è dichiarata disponibile alla operazione di passaggio del personale che si occupa dell'assistenza domiciliare, pur mantenendo fermi i costi a carico delle amministrazioni.

"Il sindacato Cobas - spiega Roberto Aprile, responsabile territoriale - aggiunge a questo appuntamento altre preoccupazioni per i lavoratori e le lavoratrici di Adi e Sad, alla luce di quanto sta accadendo al Comune di Brindisi in tema di bilancio per il 2021. Oggi le attività lavorative dell’Adi sono fortemente calate, qualcuno le addebita al pericolo Covid a causa del rifiuto degli interventi da parte degli anziani ma, di fatto, le dipendenti Adi, con contratto di 30 ore settimanali, nella maggior parte dei casi sono occupae solo per mezz'ora al giorno. Sembra, anche, che ci sia un progressivo disimpegno da parte del Comune di Brindisi per realizzare ulteriori risparmi e il bilancio presentato dal commissario ad acta prevede ulteriori tagli ai servizi sociali del 20 percento. Bisogna chiudere al più presto questa vicenda per evitare che diventi un bagno di sangue per chi ci lavora."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento