menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune di Brindisi, cercasi ditta per rimozione veicoli h 24

Dopo eliminazione alla Multiservizi, concessione all’esterno per due anni, a fronte di un canone annuo pari a diecimila euro

BRINDISI – Cercasi, “con urgenza”, ditta specializzata nella rimozione e custodia di veicoli a Brindisi. Servizi da svolgere h 24, su indicazione della Polizia locale, con concessione della durata di due anni, rinnovabili per altri due.

La gara per l’affidamento

Arriva il carro attrezziIl Comune, con delibera della Giunta, ha deciso di procedere all’indizione della gara per coprire il vuoto che si è venuto a creare in conseguenza dell’eliminazione dei servizi dagli affidamenti alla partecipata Multiservizi srl. La società in house, infatti, non si occupa più delle attività dal 26 agosto scorso, quando lo stesso esecutivo ha disposto una riorganizzazione delle attività allo scopo di renderle più economiche e congrue, per dare “priorità assoluta alla tutela e manutenzione del verde pubblico, con riconversione del relativo personale”.

L’aggiudicazione

L’Amministrazione, non dispone né di mezzi, né di locali e neppure di personale per svolgere il servizio in maniera diretta e per questo l’unica soluzione possibile è la concessione biennale in favore di una ditta che “abbia la disponibilità di un deposito nel territorio comunale e che sia inserita nell’elenco annuale prefettizio, essendo in possesso di tutti i requisiti oggettivi e soggettivi richiesti dalle disposizioni di legge”.

La polizia locale

L’aggiudicazione avverrà in favore dell’impresa che avrà offerto la migliore percentuale di incremento su quella minima del 20 per cento spettante al Comune, posta a base d’asta. Il servizio, stando a quanto stabilito dalla Giunta, dovrà essere svolto “mettendo a disposizione, in reperibilità, idonei carri attrezzi per la rimozione dei veicoli tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24”. Dovrà essere prevista la possibilità di intervento di un secondo mezzo, “ogni volta che le circostanze lo rendessero necessario, a insindacabile giudizio della Polizia locale” e, infine, dovrà essere prevista la possibilità di mettere a disposizione del comando della polizia locale uno (o più) carri attrezzi, in forma di presidio, in occasione di manifestazioni ed eventi”.

Le operazioni di aggancio e rimozione dei veicoli “dovranno essere effettuate esclusivamente alla presenza e dietro indicazione degli agenti di polizia locale” i quali dovranno “provvedere alla redazione degli atti di legge e alla verifica dello stato della carrozzeria e degli eventuali danni pregressi”.

Il canone annuo

Il concessionario dovrà versare al Comune, con cadenza trimestrale, la quota pari al 20 per cento sull’ammontare dei diritti incamerati per ogni servizio di rimozione svolto, comprovati mediante la presentazione dei relativi atti contabili e, comunque, avrà l’obbligo di corrispondere un canone annuale minimo garantito nella misura di 10mila euro, entro il 31 dicembre, a titolo di corrispettivo della concessione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento