menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Confartigianato elegge la nuova presidenza e nuovo direttivo

Fidelizzare sempre più le imprese con le quali consolidare il rapporto fiduciario, sarà l’obiettivo per i prossimi mesi

BRINDISI - Confartigianato Brindisi ha un nuovo consiglio direttivo. Lo ha eletto l’assemblea dei soci riunitasi martedì 28 luglio 2020 presso la sede di via Dalmazia  31/C alla presenza del presidente provinciale Francesco Sgherza e del direttore Mario Laforgia. Eletto alla presidenza per acclamazione Fabrizio Topputo, artigiano operante nel settore dell’impiantistica termoidraulica, vice presidenti Serena Carlucci, titolare di una agenzia di viaggi e Michele Padula, acconciatore. L’assemblea, introdotta dal responsabile della sede Teodoro Piscopiello è stata l’occasione per ripercorrere le tappe della operatività di Confartigianato sul territorio in circa un anno di attività. Assistenza al credito, formazione, rapporti con i consulenti del lavoro, organizzazione delle categorie, patronato e Caf sono stati i maggiori impegni portati avanti dalla organizzazione, "ma la recente fase connessa all’emergenza Covid- ha detto Piscopiello- ha fatto emergere crescenti bisogni di assistenza, esaltando quindi il nostro ruolo di assistenza e rappresentanza".

Proseguire da queste prime esperienze, impegnarsi alla costituzione dei principali direttivi di categoria, fidelizzare sempre più le imprese con le quali consolidare il rapporto fiduciario, sarà l’obiettivo per i prossimi mesi. Soddisfazione è stata espressa dal presidente Sgherza che ha ricordato il ruolo dell’organizzazione nel panorama nazionale della rappresentanza. La Confartigianato di Bari e Brindisi può oggi contare su una base di circa 10 mila imprese associate alle quali fornire tutela sindacale ed erogazione di servizi sempre più innovativi e di qualità. Sul ruolo del dirigente artigiano si è soffermato il direttore Laforgia, invitando il nuovo direttivo ad assumere il nuovo incarico con lo stesso spirito di servizio che animò i fondatori di Confartigianato. Laforgia ha anche illustrato le attività ed i servizi in favore delle imprese che oggi l’organizzazione è in grado di offrire, garantendo ogni collaborazione da parte del centro provinciale per l’ulteriore affermazione della Confartigianato sul territorio brindisino.

A conclusione dell’assemblea è intervenuto telefonicamente l’assessore alle attività produttive Oreste Pinto, che ha confermato la vicinanza ed il sostegno dell’amministrazione comunale alla organizzazione, invitando il nuovo direttivo ad un incontro con il sindaco. Un nuovo direttivo che conta sulla presenza di giovani, di donne e di artigiani da più generazioni e lunga esperienza, oltre al presidente Topputo ed ai vice presidenti Carlucci e Padula, fanno parte Antonio Di Salvatore (carrozziere), Massimo Roma (edile), Gianni Milano (pasticcere), Pietro Guadalupi (manutenzione del verde), Passaseo Ilenia (estetista), Filieri Giuseppe (produzione porte infissi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento