Brindisi. Dema: il Cobas chiede di riconvocare il tavolo con azienda e prefetto

La marcia simbolica del lavoro da Brindisi a Bari si svolgerà mercoledì 17 giugno alla presenza, anche, dei rappresentati istituzionali

BRINDISI - Si è svolto nel pomeriggio di ieri, Mercoledì 27 Maggio, l'incontro delle segreterie provinciali di Cobas, Ugl, Fismic, la Rsu Dar composta da rappresentanti delle stesse organizzazioni sindacali, per fare il punto sulla vertenza Dema che coinvolge sul territorio Brindisino 300 lavoratori dei 700 totali del gruppo dislocati tra Puglia e Campania. "Chiederemo, innanzitutto, un incontro alla società Dema, nella figura del suo amministratore delegato, Renato Vaghi, per fare chiarezza sul loro piano industriale ballerino che a volte fa scomparire pezzi di attività brindisina - dichiara Roberto Aprile, segretario territoriale Cobas - e chiediamo, inoltre, al Prefetto e alla task force occupazionale della Regione Puglia di riconvocare il tavolo in prefettura saltato  giovedì 21 maggio perché si è scelto di aspettare i risultati dell’incontro al Mise del giorno successivo, venerdì 22 maggio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Altra azione da fare - continua Aprile - è la richiesta di riconvocazione del tavolo di crisi del comparto aeronautico convocato tanti mesi fa e poi sparito. Una occasione importante da non perdere perché al tavolo erano stati costretti a sedere le grandi aziende aeronautiche del territorio a cui poter chiedere conto delle loro azioni. Intanto la marcia simbolica per il lavoro da Brindisi alla presidenza della Regione Puglia a Bari si svolgerà mercoledì 17 giugno, per poter ulteriormente aggregare quel fronte già significativo fatto da Cobas, Ugl, Fismic, la  Rsu di Dar, cassaintegrati Dcm, onorevoli e consiglieri regionali che hanno già fattivamente collaborato ed altri ancora che si stanno unendo. Una iniziativa simbolica che raccoglie tutte le problematiche della vertenza Dema, per sottolineare la necessità di non soccombere come territorio Brindisino alle storiche prepotenze da cui è stato sempre attraversato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento