Attualità

Brindisi. Perrino: la donazione dei giovani farmacisti per la terapia intensiva neonatale

La somma di oltre tre mila euro è il ricavato della raccolta fondi "Uniti per il Perrino" promossa dall’Agifar, con il sostegno di Federfarma e dell’Ordine dei Farmacisti di Brindisi

BRINDISI - Nella giornata di ieri, martedì 30 giuno, da parte dell’Agifar Brindisi, è stato simbolicamente consegnato alla Asl Brindisi un assegno per l’acquisto di un detettore digitale necessario per l’utilizzo della nuova apparecchiatura radiologica wireless anche nell’unità di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Perrino. La somma, pari a 3.350 euro, è il ricavato della raccolta fondi "Uniti per il Perrino" promossa dall’Agifar (Associazione dei giovani farmacisti), con il sostegno di Federfarma e dell’Ordine dei Farmacisti di Brindisi. La raccolta era inizialmente partita per sostenere l’attività degli ospedali nella fase di emergenza Covid.

Considerata la fase attuale, in accordo con la direzione sanitaria della Asl, il consiglio dell’Agifar ha preferito destinare la somma per l’acquisto di un’attrezzatura che può essere utile anche nell’attività ordinaria. Presenti alla consegna ufficiale dell'assegno il presidente Agifar Brindisi Silvia Macchitella, la vicepresidente Lucia D'Amico, Germana Palmisano e Stefania Agrimi rispettivamente revisore dei conti e consigliere Agifar Brindisi, il presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Brindisi Antonio Di Noi e il neoeletto vicepresidente della Fenagifar Giuseppe Giannico. Per la Asl Brindisi il direttore sanitario Andrea Gigliobianco e Ida Santoro della struttura informazione e comunicazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi. Perrino: la donazione dei giovani farmacisti per la terapia intensiva neonatale

BrindisiReport è in caricamento