menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brindisi, Ordine degli avvocati. Eletto il nuovo comitato pari opportunità

Eletta con la maggioranza dei voti Alessandra Galetta, vicepresidente dell'associazione italiana giovani avvocati sezione di Brindisi

BRINDISI - Si sono tenute il 27 ed il 28 gennaio, presso il Tribunale di Brindisi, le elezioni per scegliere i componenti del comitato pari opportunità del consiglio dell’Ordine degli avvocati di Brindisi, presieduto da Claudio Consales, che resterà in carica fino al 2022.  Sono risultate elette cinque su otto candidate, come da regolamento. L’organico della commissione sarà completato da altri due avvocati che saranno eletti o designati dal consiglio dell’Ordine. 

Gli eletti sono Alessandra Galetta ( 265 voti), Giovanna Corrado ( 156), Paola Resta ( 127), Ernestina Sicilia (119) e Alessia Pisanelli (117). Si sono recati a votare 473 tra avvocati e avvocatesse iscritti all’albo. Solo 9 le schede nulle. 

ALESSANDRA GALETTA-2

Soddisfazione è stata espressa dall'Aiga sezione di Brindisi per l'elezione di Alessandra Galetta ( in foto) già vicepresidente, che ha ottenuto la maggioranza dei voti. La Galetta, in questi anni, è stata componente del dipartimento pari opportunità dell’Aiga nazionale e poche settimane fa, invece, è stata nominata a componente del dipartimento “famiglia e minori” della fondazione Aiga “Tommaso Bucciarelli”.

Il comitato pari opportunità dell'Ordine degli avvocati di Brindisi, tra le finalità, ha quelle di promuovere le politiche di pari opportunità nell’accesso, nella formazione e qualificazione professionale delle donne, di prevenire, contrastare e rimuovere i comportamenti discriminatori sul genere e su qualsivoglia altra ragione, ogni ostacolo che limiti di diritto e di fatto la parità e l’uguaglianza sostanziale nello svolgimento della professione forense, di promuovere e favorire l'attuazione dei principi di parità di trattamento previsti e sanciti dai decreti legislativi nn. 215 e 216 del 9 luglio 2003,  di favorire la cultura del rispetto verso le differenze e di contrastare comportamenti discriminatori.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento