Enel donerà un'automobile elettrica alla guardia costiera di Brindisi

La consegna domani, 1 ottobre, presso la sede della capitaneria di porto. Un passo verso la sostenibilità ambientale

BRINDISI – Enel dona un'auto elettrica, a emissioni zero, alla guardia costiera di Brindisi. Servirà per le attività che la guardia costiera svolge sul territorio. La consegna avverrà domani, giovedì 1 ottobre, alle 12, davanti alla sede della capitaneria di porto. Il progetto nasce dal comune intento della capitaneria di porto e di Enel di puntare alla mobilità sostenibile, in grado di diminuire l’impatto ambientale e in particolare l’inquinamento atmosferico migliorando la qualità dell’aria.

Piccolo ma significativo passo verso la maggiore sensibilità ambientale, in linea con gli obiettivi e le funzioni proprie della guardia costiera a salvaguardia dell’ambiente marino e costiero. Oltre alla prioritaria attribuzione della salvaguardia della vita umana in mare e della sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo, infatti, la guardia costiera, funzionalmente dipendente anche dal ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, svolge compiti connessi alla tutela dell'ambiente marino e costiero, sia per la ricchezza del patrimonio naturalistico nazionale, sia per i rilevanti interessi sociali ed economici coinvolti nell'utilizzo delle relative risorse.

Si tratta di un'attività di tutela costante e puntuale, supportata da una componente operativa capace di esprimere specifiche competenze e una presenza territoriale capillare e qualificata, che opera non soltanto in mare – attraverso la sorveglianza e l'accertamento delle violazioni in materia di tutela delle acque dall'inquinamento –, ma anche a terra, in particolare relativamente all'attività di repressione di qualsivoglia forma di abusivismo, alterazione, compromissione e illecito sfruttamento delle componenti ambientali, all’attività di monitoraggio e verifica sugli scarichi in mare sia provenienti da terra, che da navi, aeromobili e piattaforme, nonché alla sorveglianza e all'accertamento degli illeciti in violazione della normativa in materia di rifiuti e alla repressione dei traffici illeciti dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento