menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi Cavalletti, ex aviere, 97 anni

Luigi Cavalletti, ex aviere, 97 anni

La magia del Natale: ex aviatore di 97 anni visita la torre di controllo

Aeroporti di Puglia ed Enav hanno esaudito il desiderio di Luigi Cavalletti, bisnonno di Brindisi: “Grazie all’associazione i Nipoti di Babbo Natale”

BRINDISI – Chi l’ha detto che la magia del Natale è solo per più piccoli? C’è stato un regalo speciale per un bisnonno di Brindisi, arrivato a 97 primavere, che ricorda come se fosse ieri, gli anni da aviatore, quelli della Seconda guerra mondiale: Luigi Cavalletti è stato in visita alla torre di controllo dell’aeroporto del Grande Salento, assieme ai dirigenti della società che gestisce lo scalo, dell’Enav, e ai suoi familiari.

aviene torre di controllo-2

Il desiderio

In un attimo è tornato indietro nel tempo, a quando indossava la divisa. Era un bel giovanotto, come si vede nella foto tratta dal suo album dei ricordi. La custodisce gelosamente accanto a quella dei figli e della nipote Vanessa che gli fanno visita ogni giorno. Voleva entrare nella torre di controllo per vedere con i suoi occhi i  sistemi di atterraggio e decollo, figli delle nuove tecnologie. La passione di una vita, gli aerei. Gli occhi che brillano quando si parla di voli. Chiusa l’esperienza come aviatore, è stato docente: “Ho insegnato alla Montedison”, aveva fatto sapere lui. “Adesso è cambiato tutto, volevo vedere in che modo”

L’ex aviatore ha espresso il desiderio nelle scorse settimane, affidandolo al personale della casa di riposo Il Focolare, in cui è ospite da quasi tre anni. E quel desiderio è stato esaudito lo scorso 11 dicembre, grazie ai rappresentanti dell’associazione “I nipoti di Babbo Natale” dal 2018 presenti in Italia. A far da ponte, è stato il responsabile della struttura, Stefano Agrimi.

aviere luigi cavalletti-3La visita e le emozioni

Luigi Cavalletti ha trascorso l’intera mattina nella torre di controllo e ha avuto modo di rivolgere una serie di domande, tutte squisitamente tecniche, al personale dell’Enav e di Aeroporti di Puglia.

Prima di lasciare il Focolare ha preso la sua foto in divisa e ha ringraziato il personale della casa di riposo e l’associazione. Con lui c’era anche la psicologa della struttura, Claudia Giannone. “E’ stata una bella esperienza, carica di emozioni e di magia”, racconta.

aviere foto di gruppo-2

“Momenti ricchi di valori di umanità, vicinanza alle persone e solidarietà, valori che sentiamo nostri e che ci ispirano nella guida della nostra azienda”, dicono da Aeroporti di Puglia.

L’ex aviere si è seduto ai posti di “comando” della torre Enav ed è tornato per un giorno al suo vecchio amore, mai dimenticato e custodito in fondo al cuore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento