Multe incassate nel 2018, ecco tutte le destinazioni dei proventi

Entrata netta un milione e 200mila euro: 600mila euro per la manutenzione di semafori, acquisto parcometri, rinnovo parco auto e assunzione agenti

BRINDISI – Più gli automobilisti sono indisciplinati, più aumenta il numero delle multe, più il Comune incassa. E con i proventi delle sanzioni riesce a coprire una serie di spese da quelle necessarie alla manutenzione dei semafori,  sino ai costi legati all’assunzione a termine di agenti della polizia locale e al rinnovo del parco auto del Comando.

I proventi del 2018

Multe nel centro di BrindisiNel 2018, stando a quanto risulta a Palazzo di città, l’Amministrazione ha incassato la somma netta pari a un milione e 202.180,97 euro e, così come previsto dal Codice della Strada, ha destinato la metà dell’importo, 601.090,49, a una serie di impegni con imputazione in capitoli di bilancio. Quali? Domanda più che legittima, anche per la trasparenza dell’attività amministrativa.

Acquisto auto e assunzioni agenti

L’impegno più consistente è quello che si riferisce all’acquisto delle auto per gli agenti della polizia locale: 175.234,32 euro, come si legge nel prospetto definito dai funzionari del settore Servizi finanziari e allegato al rendiconto 2018, approvato in Consiglio comunale in occasione dell’ultima seduta.

L’importo di 173.560,90 euro è stato destinato alla manutenzione degli impianti semaforici e dei parcometri. A seguire, 151.940,01 euro per l’assunzione a tempo determinato di “vigili stagionali”, quelli cioè in servizio durante la stagione estiva.

Poco meno di centomila euro sono stati impegnati per l’acquisto di “armamenti e materiale di sicurezza” (la somma esatta è 99.883,06). E ancora 93.975 sono stati destinati al “fondo di previdenza integrativa collettiva della polizia locale” e 93mila per il “potenziamento dei servizi” degli agenti.

Nell’elenco degli impegni risultano anche 49.053,35 euro per consumi degli automezzi della polizia locale; 24.296,73 per le manutenzioni ai mezzi e 8.448 per le spese relative alle “esercitazioni obbligatorie al tiro a segno”.

Sicurezza stradale

Gli incassi, inoltre, hanno permesso al Comune di finanziare “interventi per il miglioramento della sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli” per 3.470 euro e quelli per la “vigilanza dinanzi alle scuole” per 15mila euro.

Il totale degli impegni, pari a 887.861,37 ha superato di 286.770,89 euro la metà delle entrate contabilizzate a conclusione del 2018. Per l’anno in corso, le previsioni di incasso indicate nel bilancio ammontano a tre milioni  e 575mila euro. Sino ad ora, vale a dire con riferimento ai primi sei mesi del 2019, sono stati incassati 592.337,84 euro, per effetto delle notifiche andate a buon fine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento