Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Port City School, per un buon governo e gestione delle città porto

Sabato 16 ottobre, dalle 15 alle 17, nella sala congressi del Porticciolo Turistico Marina di Brindisi

BRINDISI - Si terrà sabato 16 ottobre, dalle 15 alle 17, nella sala congressi del Porticciolo Turistico Marina di Brindisi l'incontro di approfondimento culturale sul porto di Brindisi, “Port City School. Per un buon governo e gestione delle città porto”, nell’ambito della 17esima edizione del Snim di Puglia. L’iniziativa si pone come momento di conoscenza e approfondimento delle Port City School nazionali, anticipando anche in parte l’imminente istituzione di un master di alto livello nella città-porto di Brindisi, fortemente voluto dal presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale (AdSpMam), Ugo Patroni Griffi, con l’obiettivo di formare nuove figure professionali in grado di gestire le Autorità portuali e gli Enti locali ad esse direttamente connessi, nell’ottica dei nuovi modelli di sviluppo che stanno rivoluzionando il mondo dei porti, sempre più indirizzati verso una crescita eco-sostenibile e un rafforzamento del legame con la città e con il tessuto connettivo sociale. 

Il modello della Port City School, promosso in Italia da Antonio Trampus dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e da Gianfranco Dioguardi della Fondazione Dioguardi, propone una formazione avanzata che miri ad integrare le competenze manageriali e organizzative tradizionali con un approccio innovativo di pianificazione, programmazione e gestione dell’ambito portuale, sempre più orientato all’istituzione di un dialogo costante con la città e l’ambiente che lo ospitano. “Le città-porto sono organismi caratterizzati da una crescente complessità e strategicità, - commenta il presidente di AdSpMam, Ugo Patroni Griffi -  per questo motivo le Autorità di  Sistema  Portuale devono tempestivamente  adeguarsi e rigenerarsi per poter adeguatamente rivestire ruoli ancora inesplorati. I nuovi manager dei porti, infatti, oltre a conoscere le  dinamiche dei traffici portuali, del turismo, dell’industria e della logistica, dovranno, anche, essere in grado di gestire le complesse forme  di dualismo che possono emergere durante i processi di rigenerazione dei bordi fisici, tra spazi urbani e aree portuali, riconducendole verso una visione integrata e osmotica”.

L’iniziativa vedrà la presenza e l’intervento di Ugo Patroni Griffi, presidente AdSp Mam, Fulvio Lino Di Blasio, presidente AdSp Mas, di Gianfranco Dioguardi - Fondazione Dioguardi (online), Cristina Melchiorri, Fondazione Dioguardi, City School Lombardia (online), Letizia Carrera - UniBa, Sum City School Bari, Giovanni Lagioia - UniBa, Port City School Brindisi e una Lecture finale di Antonio Trampus - Ca’ Foscari, Port City School Venezia. I commenti e i saluti finali saranno tenuti da Giuseppe Meo, presidente Snim Brindisi, Antonio D’Amore, presidente Camera di Commercio, Gabriele Menotti Lippolis, Confindustria Brindisi, dal sindaco di Brindisi Riccardo Rossi e Francesco Maggiore, Fondazione Dioguardi.   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Port City School, per un buon governo e gestione delle città porto

BrindisiReport è in caricamento