Brindisi. La solidarietà della Comunità Africana, cucite e donate 220 mascherine

All'invito hanno risposto tre sarti, di diverse nazionalità, del Gambia, del Mali e del Burkina Faso

BRINDISI - Nella situazione di emergenza che l'Italia sta vivendo da nord a sud, moltissime sono state le iniziative di solidarietà da parte di associazioni, famiglie e anche singoli individui. Ed è stato proprio in questo clima che Drissa Kone,  presidente della Comunità Africana di Brindisi e provincia, già promotore e protagonista di molteplici iniziative solidali, ha rivolto ai sarti africani, presenti sul territorio, l'invito a mettere la loro arte a servizio di una giusta e nobile causa: cucire mascherine "etniche", da realizzare con tessuti africani originali. Nel rivolgere il proprio appello, Drissa Kone ha spiegato, a chi è arrivato da molto tempo, ma soprattutto a chi è arrivato da poco, "che ognuno di noi ha dei diritti, che vanno rispettati, ma ha pure dei doveri, che possono essere anche morali, l'integrazione è anche aiutare chi si trova nella difficoltà e ha bisogno di essere aiutato , in qualsiasi modo, anche con il più piccolo contributo."

E fare qualcosa per gli italiani in questo momento così difficile e di grande sofferenza significa realizzare l'integrazione ed esprimere la riconoscenza verso chi ha dato accoglienza, ospitalità e sostegno. Ebbene, all'invito hanno risposto tre sarti, di diverse nazionalità: Touray Jubary del Gambia, Ismael Ibrango del Mali, e uno del Burkina Faso che, con grande entusiasmo, utilizzando il materiale fornito dallo stesso Drissa Kone e da un'anonina donatrice, hanno realizzato ben 220 mascherine, che verranno per metà donate ai ragazzi del dormitorio, che ne sono sprovvisti, e per metà consegnate all'associazione Brindisi Solidale, che provvederà a consegnarle a chi ne farà richiesta. Drissa Kone ringrazia personalmente e di cuore i sarti che hanno reso possibile questa iniziativa di solidarietà della Comunità Africana

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento