menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manutenzione dei ponti provinciali, affidamento diretto alla Santa Teresa

Impegno di spesa pari a 100mila euro. Salvaguardati i posti di lavoro della società in house

BRINDISI – Sono da ristrutturare con urgenza, per motivi di sicurezza, una serie di ponti su strade provinciali. I lavori saranno eseguiti dalla Santa Teresa spa, partecipata della Provincia, a fronte di un impegno di spesa da parte del socio pari a centomila euro che permetterà di salvaguardare i posti di lavoro della società che naviga ancora in acque agitate.

L’affidamento

Lo stemma della provincia di BrindisiL’Amministrazione, in qualità di ente proprietario delle arterie stradali, ha deciso di procedere con affidamento diretto, aderendo alla delibera del Consiglio provinciale approvato il 27 novembre dello scorso anno, con la quale venne approvato l’atto di indirizzo “di privilegiare gli affidamenti in house providing per il triennio 2018-2020”. Questo a “conferma della volontà della stessa Provincia di valorizzare lo strumento dell’autoproduzione, mediante affidamenti diretti alla propria società partecipata Santa Teresa spa”. Fermo restando la necessità di una “puntuale verifica della congruità e convenienza economica dei prezzi dei servizi e degli interventi oggetto dell’affidamento che deve avvenire – si legge – sia in fase preliminare che in esecuzione e controllo dei relativi contratti, nell’interesse della corretta gestione delle risorse pubbliche e allo scopo di fornire servizi e interventi di qualità ai cittadini e al territorio”.

La partecipata Santa Teresa e i posti di lavoro

L’Amministrazione, di conseguenza, ha avviato contatti con il presidente della partecipata, Giuseppe Marchionna, per verificare la disponibilità della società e ottenere il relativo preventivo di spesa, con indicazione del ribasso sull’importo dei lavori previsto a base d’asta, allo scopo di verificare la congruità economica dell’offerta. Il ribasso presentato è stato del 25,05 per cento.

La Provincia l’ha ritenuto “congruo, essendo in linea con i costi medi di aggiudicazione di lavori analoghi, finora registrati con ricordo ad affidamenti di appalti pubblici da parte della stessa Amministrazione”. Non solo. L’Ente ha evidenziato che “rispetto al modulo con gara, il valore della prestazione, tradotto in lavorazioni eseguibili, risulterebbe maggiore, in quanto l’utile d’impresa conseguibile per gli operatori economici in caso di ricorso all’esterno, inesistente per le società in house, sarebbe impiegato per l’esecuzione di ulteriori lavori sempre nell’ambito della relativa prestazione”.

E ancora: “Anche l’utile conseguito sulle forniture occorrenti resta nella disponibilità della società e, quindi, nelle casse pubbliche. E’ conseguibile una significativa riduzione delle spese generali rispetto al procedimento con gara, in quanto si conseguirebbero economie dai risparmi sulla pubblicità, pre e post gara”. Infine, stando a quanto si legge nella determina di affidamento, “la gestione in house apporta scontati benefici in termini di universalità e socialità, in quanto la mancanza di affidamenti alla società in house determinerebbe, come riportato nella delibera del Consiglio provinciale, inevitabili riduzioni dei livelli occupazioni della società e quindi scontate perdite di posti di lavoro”. Non è mistero per nessuno la situazione di difficoltà con la quale è costretta fare i conti la partecipata.

Stando alla convenzione tra Provincia e Santa Teresa, saranno eseguiti i “lavori di manutenzione dell’intradosso degli impalcati dei ponti mediante trattamento dei ferri, consolidamento e utilizzo di calcestruzzi speciali dei ponti esistenti sulle strade provinciali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento