menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crociere, si parte il primo maggio: monumenti aperti, incognita sui negozi

Con l'arrivo dell’Azamara Pursuit, inizierà la stagione crocieristica 2019. L'assessore Pinto: "Non me la sono sentita di chiedere ai commercianti di aprire, chi vuol farlo, ben venga"

BRINDISI – Musei e monumenti aperti anche la giornata dell’1 maggio a Brindisi, che coinciderà con l’avvio della stagione crocieristica 2019. Per le ore 13 di domani è previsto l’approdo dell’Azamara Pursuit della Club Cruises. Compatibilmente con le condizioni meteorologiche e la disponibilità del comandante, la nave attraccherà nel Seno di Levante del porto di Brindisi, nei pressi della sede dell’Autorità di sistema portuale. Lunga 180 metri per 25 metri di larghezza, l’Azamara rientra nella classe delle navi da crociera extra lusso. E’ dotata di 347 cabine in grado di ospitare circa 700 passeggeri, oltre a poco più di 370 membri dell’equipaggio. Ristrutturata nel 2018, procede a una velocità di navigazione di 18,5 nodi.

L'accoglienza

Dopo lo sbarco, in caso di ormeggio nel porto interno, i crocieristi passeranno accanto all’info point allestito dall’Autorità portuale e sbucheranno presso i giardinetti di piazza Vittorio Emanuele. Qui entrerà in funzione la macchina dell’accoglienza predisposta dall’amministrazione comunale. Il consueto trenino elettrico porterà i turisti in giro per la città, in un tour fra chiese e monumenti. Grazie a un accordo con le associazioni “Arteventiinpiazza” e “Spettacolando”, il lungomare Regina Margherita ospiterà un mercatino di hobbisti con decine di bancarelle.

Crocieristi Msc Musica a Brindisi-2

Per l’occasione saranno apportate delle modifiche alla viabilità urbana, con la chiusura al traffico di piazza Vittorio Emanuele, l’inversione del senso di macia lungo la strada di collegamento fra corso Garibaldi e via Filomeno Consiglio e l’istituzione di una fermata per i taxi nei pressi della sede dell’Autorità portuale.

Chiese e monumenti aperti

Come già accaduto in occasione della giornata di Pasquetta, il Comune garantirà l’apertura straordinaria degli edifici storici. Sarà così per palazzo Nervegna (8.00 – 20.30), il foyer del teatro Verdi (13-19,30), la palazzina Belvedere – Collezione archeologica Faldetta (10-19), il monumento al Marinaio (8-20.30). I crocieristi potranno inoltre ammirare i seguenti luoghi di culto: il tempio di San Giovanni al Sepolcro (8-20.30), la chiesa di Santa Maria del Casale (8-20), la chiesa di San Paolo (9-20), la chiesa degli Angeli (8-12 e 16-20).

Museo Ribezzo

Le aperture straordinarie del museo Ribezzo

La buona notizia è che i vacanzieri potranno visitare anche il museo archeologico Ribezzo, che sarà aperto dalle ore 14 alle 19. Non solo, grazie agli sforzi profusi dal personale, il museo sarà aperto anche nelle successive quattro giornate del calendario crocieristico, in orari compatibili con quelli di partenza e arrivo delle navi: martedì 7 maggio (nave Marella Celebration), 9.00 - 17.00; mercoledì 8 maggio (Costa Neoriviera), 9-20; lunedì 13 maggio (Msc Magnifica), 15.00 -21.00. L’unico neo è che anche in occasione della festa dei lavoratori resteranno off-limits gli scavi archeologici del teatro Verdi, gestiti dalla Soprintendenza di Brindisi, Lecce e Taranto.

Incognita commercianti

Vige un punto interrogativo, invece, sui negozi. Solo domani si scoprirà se i turisti troveranno le saracinesche abbassate o sollevate. “Per questo primo approdo – dichiara a BrindisiReport l’assessore comunale alle Politiche per lo sviluppo, Oreste Pinto -. Non me la sono sentita di chiedere ai commercianti di rimanere aperti, perché l’1 maggio, nel rispetto della festa dei lavoratori, non me la sento di chiedere alle persone di lavorare. Chi vuole farlo, ben venga”.

Va detto a tal proposto che numerosi esercenti del Duc Brindisi Centro hanno fatto sapere che terranno le saracinesche sollevate. Fra questi vi sono i titolari dei negozi Poppy, Gate 21, Melachic, Goldenpoint, Bungaro, Marella, Brums, Docksteps Store, profumeria Morelli, Sorbino, Dorabella, Scarano abbigliamento, Adularia, Naturplus e Blue Sand. "Apprezzo tali iniziative - afferma Pinto - e sono riconoscente nei confronti di questi commercianti, che contribuiranno a dare una bella immagine della nostra città". 

"Lavoriamo per creare un prodotto Brindisi"

Pinto, del resto, esprime soddisfazione per le risposte che stanno arrivando dai privati nell’ottica di una collaborazione conOreste Pinto-3 l’amministrazione comunale, per la promozione turistica del territorio. Basti pensare, ad esempio, al sito www.visitbrindisi.it, un portale attraverso il quale chiunque può contribuire a mettere in vetrina le bellezze del territorio.

“Abbiamo deciso di agire – afferma l’assessore - sul prodotto. In passato si è cercato di pubblicizzare la città partecipando alla Bit o ad altri eventi del settore turistico, ma in realtà si andava lì senza avere qualcosa da pubblicizzare. Noi in questi mesi abbiamo messo insieme gli enti, cercando di migliorare l’offerta dei beni monumentali. Ma anche i privati possono fare tantissimo per creare un prodotto Brindisi. Dobbiamo metterci in testa – conclude l’assessore – che ognuno può essere l’artefice dello sviluppo del turismo, in questa città”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Attualità

    Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento