rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Attualità

La mozione del Pd: "Polizia locale, necessarie nuove assunzioni"

A dicembre si sono definite le procedure concorsuali e sono stati assunti i primi dieci vigili che sono già entrati servizio, ma non bastano per il fabbisogno della città

BRINDISI - Il gruppo del Partito Democratico in consiglio comunale a Brindisi ha presentato all’ufficio di presidenza una mozione per impegnare l’amministrazione comunale a prevedere, nelle more del redigendo Bilancio previsionale per l’anno 2023, un piano di fabbisogno di personale che tenga conto della necessità di potenziamento del corpo della polizia locale.

Lo scorso mese di dicembre si sono definite le procedure concorsuali e sono stati assunti i primi dieci vigili che sono già entrati servizio. Per il Pd brindisino "è innegabile che il corpo soffra, in termini di agenti operativi, in maniera estremamente grave tanto che a fronte di una pianta organica che prevede, per legge, 103 unità attualmente in servizio si contano meno di 70 agenti. È quindi pacifica la circostanza che a rimetterci sono sia i cittadini per bene, rispettosi delle regole e che subiscono le azioni sconsiderate degli incivili, ma anche i pochi agenti che sono costretti a pesanti turni".

Si legge in una nota del Pd: "Riteniamo il controllo del territorio e i presidi di legalità per le strade cittadine contro i vandali, gli incivili e gli sporcaccioni, una priorità e consideriamo fondamentale rafforzare, quindi, il corpo di polizia locale. Per questo abbiamo chiesto che l’amministrazione possa programmare, nel piano di fabbisogno, di assumere almeno dieci unità di polizia locale per ciascun anno, dal 2023 al 2025, attingendo, per scorrimento, dalla graduatoria di 'Istruttori di vigilanza categoria C' del Comune di Brindisi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mozione del Pd: "Polizia locale, necessarie nuove assunzioni"

BrindisiReport è in caricamento