menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multiservizi cerca un veterinario: selezione pubblica, contratto di un anno

Assistenza per cani e gatti ricoverati nella struttura comunale in contrada Santa Lucia

BRINDISI – Cercasi veterinario per cani e gatti ospiti della struttura comunale in contrada Santa Lucia. Il bando per la selezione è stato pubblicato dalla società Multiservizi: le domande dovranno essere presentate entro il 3 gennaio 2020, il contratto avrà la durata di un anno, a fronte di un compenso pari a 15mila euro.

Due cani ospitati all'interno del canile comunale

L’avviso

La procedura selettiva riguarda “l’affidamento del servizio di assistenza veterinaria specialistica agli esemplari canini e ai gatti del locale di stazionamento temporaneo ricoverati presso il canile rifugio comunale”. Le candidature dovranno essere presentate  mediante consegna, anche tramite corriere, alla segreteria della Multiservizi, in via Provinciale per San Vito n. 187, oppure a mezzo raccomandata a/r (in tal caso farà fede il timbro di spedizione), in una busta chiusa. Sulla busta contenente la domanda di ammissione e gli altri documenti deve essere riportata la seguente dicitura “Procedura di affidamento del servizio Comune di Brindisi - Prot. n. 0123614 del 20-12-2019 arrivo Cat. 1 Cl. 6 di assistenza veterinaria specialistica agli esemplari canini ed ai gatti del locale di stazionamento temporaneo ricoverati presso il canile rifugio comunale posto alla C.da S. Lucia”.

I requisiti

Per essere ammessi alla selezione, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:  laurea magistrale in Medicina Veterinaria e abilitazione alla professione di Medico Veterinario conseguita in uno dei paesi membri dell'Unione Europea, con indicazione del relativo punteggio; iscrizione all’albo professionale dei Medici Veterinari; ambulatorio situato in un raggio di 50 chilometri dal canile comunale di Brindisi; iscrizione e regolarità contributiva Enpav;  disponibilità – anche non a titolo di proprietà – nell’ambito del territorio di competenza del Servizio Veterinario di sanità Animale, di un ambulatorio e/o clinica veterinaria.

Tale struttura dovrà essere dotata di locali per interventi di chirurgia, anche di alta specializzazione; oppure  reparto di degenza con osservazione medica; o terapia intensiva con box ossigeno; o almeno 5 box o ancora un ecografo; o sala raggi.

Il contratto

Il rapporto di lavoro sarà disciplinato tramite contratto di prestazione d’opera intellettuale, senza alcun vincolo di subordinazione con la società. Il contratto avrà la durata massima di mesi 12, , fatta salva la facoltà della Multiservizi di prorogare le prestazioni dell’atto negoziale di non oltre tre mesi, al fine di esperire una nuova gara per l’affidamento.

Il compenso previsto è fissato in 15mila euro annui, oltre Iva e Cpa e sarà corrisposto mensilmente previa presentazione di apposita fattura elettronica.

Giornata di cultura nel canile comunale

La gestione del servizio

La gestione del servizio oggetto dell’incarico dovrà essere improntata al rispetto del seguente programma di lavoro: “assicurare ogni utile iniziativa e/o attività di tipo terapeutico e/o d’urgenza per la salvaguardia del benessere e della salute dei cani e dei gatti; provvedere alla vaccinazione degli animali ed ai periodici richiami, secondo quanto stabilito dalla normativa in materia, direttamente o tramite il servizio sanitario della Asl - adottare le misure finalizzate alla limitazione delle nascite, compresa la sterilizzazione delle femmine;  allestire la cartella clinica individuale di tutti gli animali ospitati presso il canile sanitario e rifugio”.

Il professionista dovrà “somministrare la terapia farmacologia agli animali che necessitano di assistenza sanitaria o incaricare, qualora possibile, gli operatori addetti alla gestione del canile, di provvedere in tal senso;  effettuare il trattamento profilattico delle malattie trasmissibili all’uomo ed agli altri animali nel rispetto della normativa vigente; custodire i farmaci utilizzati per l’assistenza sanitaria degli animali;  redigere tabelle dietetiche adeguate, bilanciate e controllate onde assicurare una adeguata alimentazione ai cani ed ai gatti ospitati; coordinarsi con i servizi veterinari della Asl”.

E ancora “provvedere, per i cani e gatti ricoverati presso il canile comunale, agli accertamenti ecografici, agli interventi chirurgici e specialisti occorrenti presso l’ambulatorio e/o clinica veterinaria di cui abbia la disponibilità, anche non a titolo di proprietà, assicurando la degenza, con terapia intensiva, per almeno cinque box, provvedere alla soppressione, in modo esclusivamente eutanasico, degli animali gravemente malati, incurabili o di comprovata pericolosità e fornire consulenza e pareri in materia”.

Il veterinario, stando a quanto si legge nel bando,  dovrà assicurare la sua presenza quotidiana (dal lunedì al venerdì) presso la struttura in contrada Santa Lucia, per tre ore giornaliere, il sabato e la domenica per le emergenze. Con cadenza mensile dovrà trasmettere una relazione dettagliata delle attività sanitarie svolte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento