Brindisi. Aido, insediato il nuovo consiglio direttivo del gruppo "Marco Bungaro"

La presidente Dorina Piliego: “Proseguire in questo percorso mi riempie di orgoglio e gratificazione"

BRINDISI - Insediato a Brindisi, lo scorso 23 febbraio, il nuovo consiglio direttivo 2020/2024 del gruppo comunale Aido (associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) “Marco Bungaro” di Brindisi che ha eletto i seguenti rappresentanti: Dorina Piliego (presidente), Dario Marasciulo (vice presidente vicario), Pasquale Rizzo (vice presidente), Marcella Costa (amministratore), Angelo Domenico Zina (segretario), Ilaria Lenzitti e Nico Lorusso (referenti comunicazione e responsabili ufficio stampa) e Concetta Marra, Donatella Rossi, Angelo Tedesco, Donatella D'agnano e Maria Petrachi (consiglieri). 

Nel suo discorso di insediamento la presidente Dorina Piliego ha dichiarato: “Proseguire in questo percorso mi riempie di orgoglio e gratificazione. Ora non bisogna fare altro che ripartire dall’ottimo lavoro che questo fantastico gruppo ha portato avanti negli ultimi anni. L’arrivo di forze fresche rappresentate dai nuovi volontari ci permetterà di fare ancora la differenza."

Il rinnovo del consiglio direttivo, oltre che atto dovuto, rappresenta una conferma della volontà, da parte dei consueti volontari che hanno lasciato il segno negli ultimi 12 anni e delle graditissime new entry all’interno della rappresentativa della Odv del capoluogo Adriatico della necessità di dare seguito agli ottimi risultati accumulati dal direttivo uscente. L’attività svolta sul territorio, più volte riconosciuta a livello nazionale dalla sede centrale di Roma e dai vertici dell’associazione ha fatto del gruppo brindisino un vero e proprio fiore all’occhiello di Aido Italia grazie, tra le altre cose, alla caparbietà di fornire, agli interessati, le necessarie informazioni sia sull’importanza della donazione, quale opportunità per salvare la vita a chi non ha altra possibilità di sopravvivenza, sia sulle modalità attraverso le quali esprimere il proprio consenso alla donazione.

L’attività di sensibilizzazione ha permesso, infatti, oltre di mantenere alta l’attenzione sul tema della solidarietà, anche di conoscere gli aspetti clinici, tecnici e normativi del prelievo e del trapianto di organi, per poter effettuare una scelta maturata e consapevole. A seguito delle indicazioni fornite dai volontari, nelle varie circostanze, un notevole numero di cittadini hanno espresso, sottoscrivendo i moduli ufficiali, il consenso alla donazione dei propri organi. Il gruppo comunale Aido di Brindisi ha fatto anche di più, coinvolgendo scuole di ogni ordine e grado ad iniziare proprio da più piccoli delle elementari fino agli universitari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento