Brindisi.Operatori sociosanitari precari sollecitano anche Regione ed Asl

L'avvocato di oltre un centinaio di Oss Brindisi chiede uguale trattamento rispetto ai colleghi delle altre aziende sanitarie regionali

BRINDISI - Ancora una nota dell'avvocato Maria Greco, legale di oltre un centinaio di operatori socio sanitari precari in forza nella Asl di Brindisi, con la quale fa appello alle istituzioni nazionali e regionali affinchè si applichi la proroga del contratti di lavoro fino al 31 gennaio 2021 così come accaduto ad altri colleghi in altre Asl della regione.

"Eminentissimo Presidente Giuseppe Conte,

facendo seguito alla mia precedente comunicazione datata 14 marzo, la scrivente deve tornare a chiedere un suo intervento in qualità di difensore di alcuni dipendenti 'precari' in servizio presso l’Asl di Brindisi con qualifica di operatore socio sanitario, categoria giuridica ed economica 'Bs' assunti in virtù di contratti a tempo determinato oggetto di plurimi rinnovi.

Come già anticipato tutti i miei assistiti sono impegnati in prima linea per fronteggiare la grave emergenza sanitaria in atto presso l’Asl di Brindisi anche in favore di pazienti affetti da coronavirus in assenza di idonei dispositivi anti-contagio, si ritrovano ad essere costantemente sottoposti ad un atteggiamento raccapricciante assunto, in maniera perdurante, dall’Asl di Brindisi. Si rammenta come i miei assistiti lavorino in virtù di contratti a tempo determinato in quanto 'estrapolati' da graduatoria formatasi in seno alla prefata azienda sanitaria in ragione di avviso pubblico per titoli indetto con deliberazione numero 2359 del 6 agosto 2008 e seguenti. I citati contratti venivano prorogati svariate volte in forza delle eccezionali e prevalenti 'esigenze di servizio, al fine di evitare interruzione di pubblico servizio ed assicurare l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza'.  

Esclusi dalle proroghe dei contratti

Da ultimo in data 16 marzo l’Asl di Brindisi formalizzava una proroga dei contratti del personale Oss in servizio, con contratti in scadenza nei mesi di marzo e aprile 2020 sino al 31 luglio 2020. Tale proroga rappresenta un’offesa all’intelligenza dei mie assistiti oltre che alla loro dignità sia dal punto di vista umano che professionale. Una proroga dal termine irragionevole ed incomprensibile; tali osservazioni sono comprovate proprio dalla proroghe dei contratti similari effettuate dall’Asl di Lecce e di Taranto: la prima prorogava i contratti sino al 31 gennaio 2021 e proprio nella giornata odierna la Asl di Taranto, con nota n. 0051018, comunicava formalmente la proroga di tutti i contratti sia dirigenziali che di comparto a tempo determinato, vista l’emergenza sanitaria connessa al Covid – 19, sino al 31 gennaio 2021.

Asl di Brindisi in controtendenza

La Asl di Brindisi continua a differenziarsi in peius rispetto alle altre Asl della medesima regione e continua così a riservare ai lavoratori in questione un trattamento disumano. Basti pensare che gli stessi sono gravemente esposti al rischio di contrarre l’infezione Covid -19,  poiché lavorano anche si ribadisce con una carenza di presidi sanitari, e con il serio rischio di perdere il lavoro immediatamente dopo la fine dell’emergenza sanitaria.  E’ doveroso precisare che la proroga temporalmente come effettuata dall’Asl di Brindisi non può trovare giustificazione nemmeno nella approvazione e conseguente pubblicazione della graduatoria conseguente al concorso bandito dagli ospedali riuniti di Foggia, che sarà gravata da numerosi ricorsi tesi a dimostrare le già riscontrate numerose irregolarità tanto nell’attribuzione dei punteggi, quanto nella valutazione dei titoli preferenziali, quanto nel rispetto delle 'quote di riserva'. I citati ricorsi, ovviamente comporteranno un allungamento anche dei tempi inerenti il reclutamento dei vincitori, sempre ammesso che non intervenga addirittura qualche provvedimento giudiziario di sospensione della graduatoria." 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento