Attualità Sant'Elia

La polizia locale sequestra immobile abusivo al quartiere Sant'Elia

Il fabbricato, di proprietà di F.V., di anni 26, era stato realizzato senza le regolari autorizzazioni come previste dalla legge

BRINDISI - Un immobile abusivo è stato posto sotto sequestro ieri, mercoledì 8 luglio, dal personale della polizia locale appartenente al nucleo antiabusivismo edilizio, col supporto di tecnici dell’ufficio urbanistica del Comune di Brindisi. Il fabbricato, ubicato al quartiere Sant’Elia, di proprietà di F.V., di anni 26, del luogo era stato realizzato senza le regolari autorizzazioni come previste dalla legge.

IMMOBILE BRINDISI 2-2

In particolare, su un terreno completamente recintato con elementi murari e cancello d’ingresso carrabile, erano stati costruiti un locale deposito in muratura portante e copertura in legno, un fabbricato con struttura portante in cemento armato (travi e pilastri), con solaio in latero–cemento e muratura in mattoni in vibro-cemento. Il tutto allo stato grezzo, senza essere in possesso di alcuna documentazione comprovante la regolarità dei lavori edili in fase di realizzazione. Il fabbricato è stato posto sotto sequestro ai sensi dell’articolo 354 del Codice di procedura penale e la proprietaria denunciata per violazione delle norme urbanistiche-edilizie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia locale sequestra immobile abusivo al quartiere Sant'Elia

BrindisiReport è in caricamento